Nigel Farage e Jean-Claude Juncker (JOHN THYS/AFP/Getty Images)

«Questa è l’ultima volta che applaudite qui»

Il presidente della Commissione europea Juncker ha criticato molto lo UKIP, il partito britannico di estrema destra favorevole al "Leave", e anche il suo leader Nigel Farage

Nigel Farage e Jean-Claude Juncker (JOHN THYS/AFP/Getty Images)

Martedì mattina Jean-Claude Juncker, presidente della Commissione europea, ha parlato al Parlamento europeo di “Brexit”, la decisione del Regno Unito di uscire dalla UE. Juncker si è detto molto dispiaciuto per l’esito del referendum della scorsa settimana ed è stato molto critico soprattutto con Nigel Farage, leader dello UKIP (partito britannico di estrema destra ed euroscettico) e convinto sostenitore del “Leave”. A un certo punto Juncker ha detto: «Dobbiamo rispettare le scelte democratiche del Regno Unito», provocando gli applausi tra gli altri anche dei parlamentari di UKIP; poi ha aggiunto, rivolgendosi a loro:

«Questa è l’ultima volta che applaudite qui. E in un certo senso sono sorpreso che voi siate ancora qui. Avete lottato per uscire. Il popolo britannico ha votato per uscire dalla UE, perché siete ancora qui?»

Farage, che ultimamente sta diventando molto noto anche in giro per il mondo, in Italia è già piuttosto conosciuto: il suo partito è il principale alleato del Movimento 5 Stelle al Parlamento Europeo.