(Peter Macdiarmid/Getty Images)

Le università americane stanno sdoganando Wikipedia

Sempre più docenti chiedono agli studenti di usarla e migliorarne le voci; e anche Wikipedia apprezza il contributo di chi è davvero esperto di qualcosa

di Caitlin Dewey – The Washington Post
(Peter Macdiarmid/Getty Images)

Nelle università degli Stati Uniti, la maggior parte delle matricole impara subito a non usare Wikipedia, che viene considerato un crimine tanto quanto imbrogliare: un peccato mortale contro gli dei dell’accademia. In centinaia di aule americane, tuttavia, alcuni professori hanno iniziato ad adottare un approccio decisamente diverso: non solo incoraggiano i loro studenti a considerare Wikipedia come un’importante fonte di informazioni, ma gli assegnano il compito di modificare e migliorare le voci enciclopediche.

Gli studenti dell’Emerson College di Boston, per esempio, sono i responsabili della pagina Teatro e Disabilità nella versione inglese di Wikipedia. Alla North Dakota State University, gli studenti hanno aggiornato l’articolo dell’enciclopedia sul disturbo depressivo minore. Se invece cercate la pagina inglese di Wikipedia dedicata alle politiche sui vaccini – un argomento molto discusso, non solo negli Stati Uniti – la maggior parte delle cose che leggerete sono state scritte dagli studenti di un corso di chimica del secondo anno alla University of Michigan.

In totale, negli Stati Uniti più di 14mila studenti hanno creato o modificato degli articoli di Wikipedia nell’ambito di un programma gestito da Wiki Education Foundation. L’organizzazione no-profit – nata tre anni fa dalla Wikimedia Foundation e finanziata in parte dalla Stanton Foundation e da Google – vuole convincere i professori e gli studenti americani del fatto che, contrariamente a quanto hanno imparato finora, Wikipedia non è fuori posto nelle scuole. «Dal punto di vista di uno studente, è molto meglio scrivere una voce di Wikipedia che una relazione a fine semestre», ha detto Susan Alberts, professoressa di biologia della Duke University che negli ultimi cinque anni ha usato Wikipedia a lezione. «In questo modo quando gli studenti scrivono qualcosa non sarà solo il loro professore a leggerlo». Come fa capire Alberts, l’idea di far modificare le pagine di Wikipedia agli studenti non è del tutto nuova (ed è stata sperimentata anche in Italia). Negli Stati Uniti la Wiki Education Foundation, che negli ultimi tre anni è cresciuta molto, ha sviluppato un programma per facilitare l’adesione di nuove classi e permettere a centinaia di classi di partecipare in contemporanea. L’organizzazione si occupa di insegnare agli studenti le – a volte ottuse – norme culturali di Wikipedia e usare la sua obsoleta interfaccia per la modifica degli articoli. Successivamente lavora con i professori per supervisionare gli studenti durante la scrittura delle bozze, la modifica e l’invio degli articoli, che spesso avviene dopo diverse settimane.

Nel corso di ecologia comportamentale di Alberts gli studenti sono invitati a scegliere il loro argomento preferito da una lista di articoli sulla biologia, di cui Wikipedia ha detto di avere bisogno, che poi prepareranno e rivedranno per l’intero semestre. Quando gli studenti sono pronti a modificare l’articolo su Wikipedia, viene chiamato un esperto per aiutarli. Finora gli studenti di Alberts hanno aggiunto circa 26mila parole ad articoli sulla ecologia comportamentale, tra cui ampie parti degli articoli in inglese sull’ipotesi della corsa di resistenza e sul cosiddetto “apprendimento vocale”. Nessuna delle due pagine ha una versione in italiano, ma digitando in inglese su Google gli argomenti, Wikipedia è il primo risultato. Entrambi gli articoli sono lunghi, esaustivi e sono tratti in modo impeccabile da una serie di simposi e di riviste scientifiche. Secondo Eryk Salvaggio, portavoce di Wiki Education Foundation, è questo il vero beneficio del programma: non è solo uno strumento pedagogico ma anche un modo per svincolare la conoscenza dalle riviste scientifiche online a pagamento e dalle aule delle università, per portarla agli utenti di Internet.

Stando a uno studio di maggio sull’uso dei cellulari negli Stati Uniti condotto dalla Knight Foundation, per chi ricerca notizie e informazioni Wikipedia è una meta più popolare di CNN, New York Times, Washington Post, USA Today e BuzzFeed, in termini di pubblico mensile. Eppure, la maggior parte delle persone che scrive queste pagine importanti e molto visitate ha meno accesso alla più recente letteratura accademica rispetto a qualsiasi studente universitario al primo anno che segue un corso introduttivo di biologia. «I vantaggi vanno molto al di là dello studente», ha detto Salvaggio. «È l’apprendimento in cerchi concentrici che migliora la comprensione delle persone».

Quest’anno Wiki Education Foundation sta lavorando a un progetto speciale: a partire dallo scorso autunno, il suo programma si è concentrato sulla scienza, la matematica e l’ingegneria, tutti settori coperti in modo irregolare da Wikipedia. Wiki Education Foundation calcola che solo durante il periodo delle lezioni primaverili le modifiche degli studenti sono state viste da un pubblico nell’ordine di 58 milioni. Nella sessione di lezioni estive attualmente in corso, ci sono corsi che vanno dalla “scrittura avanzata nelle professioni tecniche” alla “biologia della conservazione di campo”. «Come esercizio di comunicazione, funziona», ha detto Alberts. «In quali altri casi il lavoro di uno studente avrà un impatto del genere?».

© 2016 – The Washington Post