(ANSA/MOURAD BALTI TOUATI)
  • Italia
  • domenica 26 Giugno 2016

La giunta di Beppe Sala a Milano

Il nuovo sindaco ha presentato la lista dei suoi assessori: sono 7 uomini e 5 donne, la metà faceva già parte della giunta Pisapia

(ANSA/MOURAD BALTI TOUATI)

Il nuovo sindaco di Milano Giuseppe Sala ha annunciato oggi la composizione della sua nuova giunta. Ci saranno in tutto 12 assessori, sette uomini e cinque donne. Sei assessori provengono dalla giunta di Giuliano Pisapia, l’ex sindaco che ha appena concluso il suo mandato. Sono Pierfrancesco Majorino, confermato alle Politiche sociali; Filippo Raffaele Del Corno, confermato alla Cultura. Pierfrancesco Maran, che dalla Mobilità passa all’Urbanistica; Marco Granelli, alla Mobilità e Ambiente; Carmela Rozza alla Sicurezza e Cristina Tajani, a Lavoro, moda e commercio.

Anna Scavuzzo, consigliera comunale del PD, è stata nominata vicesindaco e assessore all’Educazione. Roberto Tasca, professore di economia all’Università di Bologna, è stato nominato assessore al Bilancio. Roberta Cocco, manager di Microsoft Italia, è stata nominata assessore alla Trasformazione digitale e servizi civici, una carica creata da Sala. Roberta Guaineri, avvocato, è stata nominata al Turismo, sport e tempo libero. Lorenzo Lipparini dei Radicali, che al secondo turno si sono apparentati con la lista Sala e il PD, è il nuovo assessore alla Partecipazione e Open Data. Infine, l’architetto Gabriele Rabaiotti, ex presidente della Zona 6 per il PD, diventerà assessore ai Lavori pubblici e alla Casa. Il nuovo sindaco Sala terrà per sé le deleghe a Società partecipate, Promozione internazionale e Periferie. Mario Vanni, 33 anni, avvocato e dirigente del PD milanese, sarà il capo di gabinetto del sindaco.