Matteo Orfini contro il “clickbait” di Beppe Grillo

«Il leader di uno dei principali partiti del paese usa i mezzi più squallidi e truffaldini per lucrare qualche spicciolo su battaglie che dovrebbero essere politiche»

Matteo Orfini (ANSA/MASSIMO PERCOSSI)

Il presidente del Partito Democratico, Matteo Orfini, ha scritto un post su Facebook per criticare il modo con cui Beppe Grillo promuove spesso i contenuti del suo blog sui social network, con il frequente ricorso al cosiddetto clickbait: l’uso di toni enfatici, retorici e allusivi nei titoli e nei post utilizzati come esca per attirare persone sul proprio sito, in modo da avere più ricavi derivanti dalla pubblicità. Oggi uno di questi titoli pubblicati sulla pagina Facebook di Beppe Grillo riguardava proprio Orfini ed era scritto chiaramente per attirare l’attenzione e qualche clic: “Ultim’ora, a Roma crolla tutto. Hanno beccato Orfini, ci sono le immagini. Ecco cosa faceva…”. Il post rinvia in realtà a un articolo del blog di Beppe Grillo in cui sono elencate alcune dichiarazioni di Orfini negli ultimi anni.

Mostra commenti ( )