Salvini voterebbe per Raggi e Appendino

Ha detto che è solo un consiglio per cambiare a Roma e a Torino, provando il Movimento 5 Stelle

Il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, ha detto che se votasse a Roma o a Torino ai ballottaggi sceglierebbe le due candidate del Movimento 5 Stelle. Salvini aveva già detto in passato che avrebbe sostenuto la loro candidatura, nel caso in cui al ballottaggio non fosse arrivato un candidato promosso dalla Lega Nord o dai suoi alleati. Nel caso di Roma, Salvini aveva sostenuto Giorgia Meloni di Fratelli d’Italia, che però non è arrivata al ballottaggio: si sfideranno Virginia Raggi (M5S) e Roberto Giachetti (centrosinistra). A Torino la Lega Nord sosteneva Alberto Morano, che è arrivato terzo dietro a Piero Fassino (centrosinistra) e a Chiara Appendino (M5S).

Durante la trasmissione La Zanzara su Radio 24, Salvini ha detto:

Ho tanti difetti, ma non cambio idea ogni 15-20 giorni. A Roma voterei per la Raggi e lo stesso discorso vale per Torino. Non sono proprietario dei voti di nessuno e non farò appelli al voto, ma se qualcuno mi chiede un consiglio, gli dico di cambiare. Cambiare chi ha mal gestito Roma e Torino. E dunque non votare mai per uno del PD e mettere alla prova i 5 Stelle. Gli darei il mio voto sia a Roma che a Torino.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.