L'ex difensore del Modena Thiago Cionek durante la presentazione con il Palermo (Tullio M. Puglia/Getty Images)
  • Sport
  • domenica 22 Maggio 2016

Improbabili giocatori di Serie A e B che vedremo agli Europei

Come Thiago Cionek e Bartosz Salamon, che si giocheranno un posto da titolare nella stessa squadra di Robert Lewandowski, o il giovane difensore islandese di proprietà della Juventus

L'ex difensore del Modena Thiago Cionek durante la presentazione con il Palermo (Tullio M. Puglia/Getty Images)

Con i primi Europei allargati a 24 nazionali (fino al 2012 erano 16) molte nazionali che negli anni precedenti difficilmente sarebbero riuscite ad ottenere la qualificazione ad una fase finale del torneo sono riuscite a superare i gironi di qualificazioni per la prima volta nella loro storia. In Francia vedremo quindi Albania, Slovacchia, Islanda, Irlanda del Nord e Galles. Proprio con una di queste squadre, l’Albania allenata da Gianni De Biasi, giocano molti giocatori tesserati da squadre italiane, come il portiere della Lazio Etrit Berisha e il terzino del Napoli Elseid Hysaj. Quest’ultimi due sono i più noti, ma tra i convocati dell’Albania ci sono anche Gjimshiti e Basha, che probabilmente solo i tifosi di Atalanta e Como sanno dove giocano. Una volta iniziati gli Europei inoltre, potrebbe essere sorprendente vedere Thiago Cionek e Bartosz Salamon contendersi un posto da titolare nella stessa squadra in cui gioca Robert Lewandowski, o ancora Magnússon ritagliarsi uno spazio nella nazionale più sorprendente del torneo: abbiamo messo insieme una piccola guida per riconoscere i giocatori che giocano nei due campionati italiani più importanti, per fare bella figura quando capiterà l’occasione.

Berat Gjimshiti (Atalanta) – Albania
Gjimshiti ha 23 anni, gioca da difensore ed è all’Atalanta dallo scorso gennaio, ma finora ha giocato solamente tre partite in Serie A. Nella prima parte di stagione ha giocato con lo Zurigo, nelle cui giovanili è cresciuto. La nazionale albanese ha pre-convocato 27 giocatori e da qui all’inizio degli Europei ne dovrà escludere quattro, quindi in pochi sono sicuri del proprio posto. Negli ultimi mesi però Gjimshiti è stato spesso convocato, e quindi potrebbe davvero essere inserito nella lista definitiva.
Albania Portugal Euro Soccer(AP Photo/Hektor Pustina)

Migjen Basha (Como) – Albania
Basha ha 29 anni e ha giocato per molti anni in Italia, con Viareggio, Lucchese, Rimini, Frosinone, Atalanta e Torino. Lo scorso agosto è passato al Lucerna, in Svizzera, ma a febbraio è tornato in Italia, al Como, con cui però in questa stagione è arrivato ultimo in Serie B e quindi retrocesso in Lega Pro. È un centrocampista ordinato ma un po’ lento, e gioca stabilmente in nazionale da tre anni, anche se probabilmente non sarà titolare.
Torino FC v SS Lazio - Serie A(Valerio Pennicino/Getty Images)

Norbert Gyömbér (Roma) – Slovacchia
È forse il giocatore meno conosciuto della rosa della Roma, che l’ha comprato dal Catania nell’agosto del 2015, quando giocava in Serie B. Nell’ultima stagione ha giocato sei partite in Serie A e una in Coppa Italia, e si è fatto notare perlopiù perché durante una partita contro il Sassuolo è rimasto in campo nonostante si fosse rotto un dito (dopo la partita, Spalletti l’ha molto elogiato e ha detto che De Rossi si è appeso una foto di Gyömbér nell’armadietto). Ha 23 anni, è altissimo – quasi 1 metro e 90 – e in carriera ha giocato per 12 volte con la nazionale slovacca.
US Sassuolo Calcio v AS Roma - Serie A(Marco Luzzani/Getty Images)

Hördur Magnússon (Cesena) – Islanda
Magnússon è un giovane difensore centrale di proprietà della Juventus, che lo ha comprato dal Fram Reykjavík, e da due stagioni gioca con il Cesena. Quest’anno ha giocato 26 partite di Serie B. È stato convocato dalla nazionale islandese ma molto probabilmente non sarà tra i titolari. Suo fratello maggiore Hlynur gioca ancora nel Reykjavik ma non è stato convocato per gli Europei.
Torino FC v AC Cesena - Serie A(Valerio Pennicino/Getty Images)

Thiago Cionek (Palermo) – Polonia
È un difensore di 30 anni. In questa stagione ha giocato in Serie B con il Modena per metà stagione, poi è passato al Palermo, dove ha giocato 5 partite, tutte fra aprile e maggio. Cionek è brasiliano naturalizzato polacco ed è stato portato in Italia per la prima volta dal Padova nel 2012, dopo tre buone stagioni coi polacchi dello Jagiellonia. Ha quattro presenze con la nazionale.
US Citta di Palermo Training Session(Tullio M. Puglia/Getty Images)

Bartosz Salamon (Cagliari) – Polonia
Difensore di 25 anni e compagno di nazionale di Cionek, Salamon è in Italia dal 2006, quando venne comprato dal Brescia. Per molti anni è stato considerato un grande talento, poi si è un po’ perso. Nel 2013 è passato al Milan per più di tre milioni di euro. Fu venduto pochi mesi dopo – senza aver giocato nemmeno una partita ufficiale – alla Sampdoria, che nel 2014 lo ha mandato in prestito al Pescara. Dalla scorsa estate è di proprietà del Cagliari, con cui ha giocato 33 partite di Serie B, contribuendo alla promozione della squadra in Serie A.
Poland v Serbia - International Friendly(Adam Nurkiewicz/Getty Images)

Ledian Memushaj (Pescara) – Albania
Memushaj, esperto centrocampista centrale, ha iniziato la carriera da calciatore nelle leghe minori in Italia con Sarzanese, Valle d’Aosta e Paganese. Nel 2010 è passato al Chievo Verona e dal 2014 gioca in Serie B con il Pescara: quest’anno ha giocato 30 partite di campionato e finora ha accumulato 13 presenze con la nazionale albanese.
FBL-EURO-2016-ARM-ALB(KAREN MINASYAN/AFP/Getty Images)