L'attrice Blake Lively. (AP Photo/Thibault Camus)

Le foto di sabato a Cannes

I più fotografati sono stati Steven Spielberg, Rebecca Hall e Mark Rylance, con cappello d'ordinanza

L'attrice Blake Lively. (AP Photo/Thibault Camus)

Il primo weekend del 69esimo Festival del cinema di Cannes è iniziato con Mademoiselle, un film coreano di Park Chan-wook, con La pazza gioia di Paolo Virzì e con Il GGG – Il Grande Gigante Gentile di Stephen Spielberg. I più fotografati del giorno sono stati Steven Spielberg – che si è anche messo a fare fotografie con il suo smartphone – e due degli attori del suo film: i britannici Rebecca Hall e Mark Rylance (lui con cappello d’ordinanza). Tra gli altri c’erano però anche Max von Sydow, grande attore svedese famoso per i più giovani per Star Wars Game of Thrones, per tutti gli altri per i suoi film con Ingmar Bergman. L’attrice Berenice Bejo e il regista Michel Hazanavicius sono stati molto fotografati, ed è comparso anche uno strano pupazzo peloso (era l’attore Peter Simonischek, del film Toni Erdmann).

Mademoiselle è un film in concorso – uno di quelli cioè che potrebbe vincere la Palma d’oro – ed è ambientato negli anni Trenta in Corea: la protagonista è una ragazza che viene assunta per fare la cameriera in un grande palazzo i cui inquilini sembrano avere qualcosa da nascondere.

La pazza gioia è nella categoria “Quinzaine des Réalisateurs”, è una commedia e le protagoniste sono due donne: Beatrice (Bruni Tedeschi) è molto loquace e dice di essere contessa. Donatella Morelli (Ramazzotti) è una ragazza tatuata e silenziosa: entrambe sono ospiti di una comunità terapeutica per donne con disturbi mentali, dove sono sottoposte a misure di custodia giudiziaria. Il film racconta la loro amicizia, che porterà ad una fuga.

Il GGG è un film prodotto da Disney e tratto dal famoso libro di Roald Dahl “Il Grande Gigante Gentile”, del 1982, e parla dell’amicizia tra un gigante e una bambina orfana, che si trovano a dover fare insieme un viaggio.