(Darryl Dyck/The Canadian Press via AP)
  • Mondo
  • giovedì 21 Aprile 2016

Foto di gente che festeggia il 420 fumando marijuana

E cosa diavolo è il "420"? Una specie di ufficiosa giornata mondiale della marijuana

(Darryl Dyck/The Canadian Press via AP)

In molti paesi al mondo e negli Stati Uniti in particolare il 20 aprile – chiamato anche 420 per semplificazione della data in formato americano, 4/20 – viene celebrato come una specie di ufficiosa giornata mondiale della marijuana. In diverse città degli Stati Uniti e del Canada decine di persone si sono radunate per fumare marijuana in gruppo, formando capannelli piuttosto coloriti e appariscenti. Migliaia di persone per esempio si sono radunate in un parco pubblico di Denver, in Colorado – il primo stato degli Stati Uniti ad aver legalizzato la marijuana – per una fumata collettiva e un concerto di Snoop Dogg. Ieri fra l’altro il governo canadese ha annunciato che nel 2017 intende legalizzare la marijuana, anche se ha specificato che l’annuncio non c’entrava niente coi “festeggiamenti” per il 4 aprile.

Ancora oggi non è chiarissimo perché proprio il 20 aprile sia festeggiato dai consumatori abituali di marijuana. Vice News ha elencato i motivi per i quali sicuramente NON si festeggia il 20 aprile, smentendo diverse leggende metropolitane.

• Non è vero che 420 è un codice utilizzato dalla polizia per identificare i reati connessi all’uso di marijuana;
• Non è vero che 420 è il numero dei componenti chimici attivi contenuti nella marijuana (in realtà, sono 315);
• È vero che il 4/20 è il compleanno di Adolf Hitler, ma ciò non ha niente a che fare con questa tradizione.
• È vero che 420 è il numero che si ottiene moltiplicando 12 e 35, i numeri presenti nel titolo della canzone di Bob Dylan “Rainy Day Woman #12 & 35”. È vero che il ritornello della canzone dice “tutti dovrebbero essere fatti”, ma non è questo il motivo per cui 420 è diventato il numero preferito di ogni fattone.

Secondo Snopes, un sito americano che si occupa di smontare bufale e leggende metropolitane, sembra che la storia del 20 aprile sia nata perché un gruppo di studenti di liceo di San Rafael, in California, nel 1971 si radunava ogni giorno alle 16.20 per fumare erba: e quindi avevano preso l’abitudine di usare il numero “420” come un modo per dire “andiamo a fumare”. Ai tempi, sempre secondo Snopes, la voce arrivò anche ai Grateful Dead, un famoso gruppo californiano di rock psichedelico, che iniziò a usare la stessa espressione e a diffonderla.