(Juan Naharro Gimenez/Getty Images)
  • Moda
  • martedì 19 Aprile 2016

Le Vans sono in giro da 50 anni

Le scarpe sportive indossate dagli skater e dai Foo Fighters, diventate di moda tra gli adolescenti grazie a un film in cui le indossava Sean Penn

di Enrico Matzeu – @enricomatzeu
(Juan Naharro Gimenez/Getty Images)

Quest’anno il marchio di scarpe sportive Vans compie 50 anni e per l’occasione ha organizzato molti eventi in tutto il mondo: Milano, Londra, Città del Capo, Hong Kong, Toronto e Seul. Sta anche facendo molta pubblicità su internet e sui social network, con video diretti dal regista Reza Rasoli e animati dai disegnatori francesi Mrzyk e Moriceau. Vans è famosa soprattutto per le scarpe cosiddette da skater ed è stata la prima a lanciare le slip-on, le scarpe senza lacci che si infilano come fossero mocassini, e che ultimamente sono tornate parecchio di moda.

50 years of uniting kids under a checkerboard flag. Vans Off The Wall #since66.

Un video pubblicato da vans (@vans) in data:

Le origini

L’azienda si chiama in realtà Van Doren Rubber Company e fu fondata il 16 marzo 1966 dai fratelli Paul e Jim Van Doren assieme ai soci Gordon Lee e Serge Delia. La sede di Vans è ad Anaheim, in California, e Paul Van Doren prima di aprirla lavorò per vent’anni in un’azienda di scarpe. Vans, che ha iniziato vendendo a una cinquantina di negozi, ha oggi un fatturato di quasi un miliardo di euro. Ha avuto anche momenti difficili: nel 1984 è fallita, è stata acquistata e rilanciata dall’azienda McCown DeLeeuw, e poi dal 2004 è della Vf Corporation, il gruppo che possiede anche il famoso marchio di jeans Lee. Oltre alle scarpe, oggi Vans realizza anche capi di abbigliamento e accessori dallo stile molto sportivo.

Il design

Le scarpe Vans si distinguono dalle altre scarpe da ginnastica perché sono in tela di cotone molto grossa, hanno una suola in gomma – generalmente bianca – e un design sostanzialmente semplice. Sono riconoscibili per la striscia ondulata di lato, che nel tempo è diventata simbolo dell’azienda. È nata da uno scarabocchio di Paul Van Doren e inizialmente era chiamata “Jazz Stripe”; oggi c’è ancora in alcuni modelli in diversi colori e tessuti. Un altro elemento distintivo di Vans è la fantasia checkboard a scacchi bianchi e neri. È stata utilizzata molto per il modello slip-on e lo Sk8-Hi, nato nel 1978 con il nome Style 38, che ha una parte più alta per proteggere le caviglie, una zona delicata per gli skater.

Vans, lo skate e gli sport estremi

Le scarpe di Vans sono associate al mondo dello skateboard perché i primi modelli, comodi e resistenti, diventarono molto di moda tra gli skater della California del Sud. Vans ha sempre cercato di rafforzare la popolarità delle scarpe nel mondo dello sport e le ha modificate più volte – per esempio inserendo una tomaia in pelle più resistente – tenendo conto dei suggerimenti degli sportivi che le indossano: appassionati di biciclette BMX, motocross o surf. Dal 1995 Vans sponsorizza inoltre il Warped Tour, una tournée di musica e sport estremi, ed è proprietario di alcuni parchi dedicati allo skate, a partire dal primo (aperto nel 1997) e più famoso, che si trova a Orange County, in California.

 

Watch the live webcast from @cowtownskate’s #phxam2015 right now at phxam.com @vansskate

 

Un video pubblicato da vans (@vans) in data:

Vans e la pubblicità al cinema

Oltre che per skaters e sportivi, le scarpe Vans sono diventate famose anche grazie al cinema e agli attori di Hollywood. Le slip, create nel 1982, divennero popolarissime tra gli adolescenti grazie al film Fuori di testa, il cui titolo originale è Fast Times at Ridgemont High, dov’erano indossati dai protagonisti e in particolare da Sean Penn. Quando Van Doren seppe che l’attore Samuel L. Jackson stava girando il film Snakes on a plane, gli regalò un paio di Vans con una fantasia di serpenti realizzata apposta per Jackson, che le indossò spesso facendo molta pubblicità. È successa la stessa cosa con Julia Roberts: stava girando un film nella città in cui si trovava anche Van Doren, che le inviò in regalo un paio di Vans accompagnate da rose e cioccolatini, ricordando che da ragazza aveva lavorato in un negozio di scarpe.

Sean Penn con le Vans, in una scena di Fast Times at Ridgemont High
sean penn

Le Vans compaiono spesso anche nella prima stagione di Lost, indossate da Charlie.

charlie

Vans e la musica

Vans è andata sempre molto bene anche nel mondo della musica, sia perché molti musicisti indossano le sue scarpe, sia perché ha promosso parecchie iniziative nel settore. Piacciono soprattutto a gruppi di musica rock o metal, come gli Iron Maiden, i Foo Fighters e i Ting Tings. Anche il Warped Tour, sponsorizzato da Vans, è un appuntamento molto atteso non solo per lo sport ma anche per la musica, soprattutto per generi come l’alternative rock, il post-hardcore, il pop punk, lo screamo e il deathcore. Per i suoi 50 anni Vans ha organizzato un evento alla Vans House di Londra, dove c’erano dj e musicisti molto apprezzati da chi indossa le Vans, come Dizzee Rascal, Julio Bashmore e DJ Annie Mac.