( AP Photo/Tommy Desmet,file)
  • Mondo
  • domenica 13 Marzo 2016

Il rapporto finale sull’aereo di Germanwings precipitato sulle Alpi francesi

È stato presentato oggi, dice che al co-pilota che fece schiantare l'aereo era stato consigliato il ricovero in ospedale psichiatrico

( AP Photo/Tommy Desmet,file)

Domenica gli investigatori francesi hanno presentato in una conferenza stampa il rapporto finale sul volo della compagnia Germanwings precipitato sulle Alpi francesi lo scorso 24 marzo. Nell’incidente morirono 150 persone: le indagini successive sostennero che il co-pilota Andreas Lubitz avesse fatto precipitare l’aereo intenzionalmente, chiudendo fuori dalla cabina di pilotaggio il capitano e prendendo il controllo dell’aereo.

Nella conferenza stampa tenuta oggi, gli investigatori hanno detto che due settimane prima del disastro i medici avevano consigliato a Lubitz un ricovero in ospedale psichiatrico. Lubitz era affetto da varie patologie e in passato aveva attraversato un periodo di forte depressione.

Nessuno dei medici che visitarono Lubitz prese contatto con il suo datore di lavoro, la compagnia Germanwings: non c’era quindi alcuna azione che la compagnia aerea o gli enti regolatori del volo avrebbero potuto intraprendere per evitare il disastro. Gli investigatori francesi hanno consigliato tra le altre cose di introdurre controlli più severi sulla salute mentali dei piloti e hanno anche suggerito che nel caso dei piloti siano allentate le regole che impongono ai medici la riservatezza sullo stato di salute dei loro paziente.