Massimo D'Alema (Fabio Cimaglia / LaPresse)

Cosa pensa Massimo D’Alema del candidato sindaco del PD a Roma

«Si è fotografato su Internet mentre traina un risciò su cui è seduto Renzi. Ma questa non può essere l’immagine del sindaco di Roma, neanche per scherzo»

Massimo D'Alema (Fabio Cimaglia / LaPresse)

Sul Corriere della Sera di oggi c’è una lunga intervista a Massimo D’Alema sui risultati delle primarie del PD, sui brogli di Napoli mostrati qualche giorno fa in un video di Fanpage, sulla situazione del Partito Democratico e su quella del governo di Matteo Renzi. Parlando di Roberto Giachetti, candidato del PD a sindaco di Roma dopo aver vinto le primarie il 6 marzo, D’Alema ha detto:

«Giachetti si è fotografato su Internet mentre traina un risciò su cui è seduto Renzi. Ma questa non può essere l’immagine del sindaco di Roma, neanche per scherzo. Il quadro è estremamente preoccupante. C’è una crisi della democrazia. Una caduta di partecipazione e tensione politica, di fronte alla quale i partiti, compreso il Pd, non riescono a schierare personalità all’altezza».

Roberto Giachetti ha vinto le primarie del PD di domenica 6 marzo per la scelta del candidato sindaco di Roma con un’ampia maggioranza, ottenendo circa il 64 per cento dei voti. Giachetti era considerato il candidato di Matteo Renzi, ma era sostenuto anche da parte della minoranza del PD e aveva l’appoggio di Nicola Zingaretti, influente presidente del Lazio. La foto a cui si riferisce D’Alema è un fotomontaggio ripubblicato da Giachetti l’8 gennaio 2016 sulla sua pagina Facebook:

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.