Aung San Suu Kyi con Htin Kyaw nel novembre del 2010 (SOE THAN WIN/AFP/Getty Images)
  • Mondo
  • giovedì 10 Marzo 2016

Aung San Suu Kyi non sarà presidente del Myanmar

Il suo partito, che ha la maggioranza in parlamento, ha trovato un accordo per eleggere Htin Kyaw, ma Suu Kyi ha promesso che governerà "dall'alto"

Aung San Suu Kyi con Htin Kyaw nel novembre del 2010 (SOE THAN WIN/AFP/Getty Images)

La Lega Nazionale per la Democrazia (NLD), il partito di Aung San Suu Kyi che ha ottenuto la maggioranza in Parlamento alle elezioni dello scorso novembre, ha deciso di nominare e di puntare su Htin Kyaw come candidato alla presidenza. Htin Kyaw – che è uno stretto collaboratore della stessa Aung San Suu Kyi – farà parte della rosa dei candidati che saranno votati da tutti i membri del Parlamento la prossima settimana. L’attuale presidente è Thein Sein. I deputati e i senatori degli altri partiti hanno proposto ciascuno un loro candidato, compreso l’esercito che controlla, per legge, un quarto dei seggi. NLD ha però una maggioranza abbastanza ampia e ha proposto anche un secondo candidato scelto tra i senatori: dovrebbe comunque riuscire a eleggere il prescelto.

Nonostante a un certo punto sembrasse possibile, Aung San Suu Kyi non avrebbe potuto essere eletta: è vedova di Michael Aris, studioso inglese di cultura tibetana e professore a Oxford e da lui ha avuto due figli che sono cittadini britannici. Una clausola della Costituzione del Myanmar (l’ex Birmania) che è stata scritta dai militari ed è entrata in vigore con le ultime modifiche nel 2008 impedisce a chi ha figli o parenti che hanno “giurato fedeltà” a un’altra nazione di diventare presidente. E i tentativi fatti finora per abolire questa clausola non sono andati a buon fine. Aung San Suu Kyi ha comunque promesso di guidare “dall’alto” il presidente, che sarà il primo del paese ad essere eletto democraticamente: i militari erano al potere dal 1962, anno del colpo di stato compiuto dal generale Ne Win contro l’allora governo eletto.

Htin Kyaw è nato nel 1946 ed è stato compagno di classe al liceo di Yangon e Aung San Suu Kyi. Si è laureato a Oxford in economia e ha lavorato al ministero delle Finanze del Myanmar. Dirige un ente di beneficenza fondato da Aung San Suu Kyi, è figlio del poeta e scrittore Min Thu Wan, che si era candidato per la Lega Nazionale per la Democrazia alle elezioni del 1990, non riconosciute dal governo militare, ed è sposato con Su Su Lwin, il cui padre è uno dei membri fondatori del partito.