("Zoolander")
  • Cultura
  • Questo articolo ha più di sei anni

Le scene più belle di “Zoolander”

Per chi vuole ripassare i fondamentali prima di andare al cinema a vedere "Zoolander 2", che esce oggi

("Zoolander")

Zoolander 2 è il nuovo film di Ben Stiller: il secondo in cui interpreta il “supermodello” Derek Zoolander. Zoolander 2 è nei cinema italiani dall’11 febbraio e nelle ultime settimane se ne è molto parlato: dato che il film prende in giro il mondo della moda e quello dello spettacolo, i due attori protagonisti del film – Ben Stiller e Owen Wilson – hanno spesso partecipato a vere sfilate e veri eventi del mondo della moda. Zoolander 2 è costato circa 50 milioni di dollari (tanti, per un film comico) ed è considerato un piccolo evento, prima ancora che un film, per via del successo del primo Zoolander, uscito nel 2001.

Il primo Zoolander costò circa 28 milioni di dollari e ne incassò circa 60 milioni. Come altri film usciti nei primi anni del Duemila, Zoolander andò bene al cinema ma ebbe gran parte del suo successo grazie al passaparola, ai DVD noleggiati, ai download illegali e, negli anni successivi, alla diffusione di alcune sue scene online. Per chi è incuriosito da Zoolander 2 e non ha visto – o ha visto e non ricorda benissimo – il primo Zoolander abbiamo raccolto alcune delle scene più famose del film.

Per guardarle e capirle bastano poche premesse sulla trama di Zoolander: nel film del 2001 Stiller e Wilson interpretano due modelli – Derek Zoolander e Hansel McDonald – piuttosto tonti ma molto famosi. Zoolander e Hansel sono la caricatura e la parodia di quello che si pensa sia un modello: superficiale, vanesio e preoccupato solo da se stesso e dal suo aspetto. I due sono rivali: Zoolander è il migliore modello del mondo, Hansel è il nuovo arrivato che gli sta rubando il posto. Nel film ci sono due storie, entrambe raccontate in modo comico: la prima è quella di Zoolander, che a un certo punto va in crisi e decide di diventare meno superficiale, più colto e più interessato a tutto ciò che non fa parte del mondo della moda («La vita non è essere belli belli in modo assurdo», dice). La seconda storia, quella che porta avanti la trama, riguarda il complotto dello stilista Mugatu (Will Ferrell) che vuole uccidere il primo ministro malese facendo il lavaggio del cervello a Zoolander e usarlo per fargli compiere l’assassinio.

Orange moka frappuccino

Zoolander vive con altri tre modelli, tanto tonti quanto lui. Dopo aver sentito i suoi primi dubbi su cosa significhi essere e fare il modello, i tre gli propongono un “orange moka frappuccino”, da bersi guidando una jeep per le strade della città in cui vivono. Fin qui tutto bene: i quattro decidono però di andare a spruzzarsi a vicenda di benzina: finisce male.

Zoolander va in miniera

Dopo la morte degli amici Zoolander va in crisi e cerca di ritrovare le sue radici. Lo fa andando a lavorare in miniera, insieme a tutta la sua famiglia. Nemmeno lì le cose vanno bene: il lavoro in miniera non è fatto per Zoolander, che non viene accettato dalla sua famiglia. Il padre di Zoolander è interpretato da Jon Voight, uno dei fratelli è invece Vince Vaughn.

Relax

Zoolander torna dalla miniera e entra in contatto con Mugatu, che riesce – a sua insaputa – a sottoporlo al lavaggio del cervello. Per farlo gli fa ascoltare Relax, una canzone dei Frankie Goes to Hollywood. Secondo i piani, Zoolander la riascolterà durante una sfilata e ucciderà il primo ministro malese.

Zoolander e il “manista”

Grazie all’aiuto di una giornalista – interpretata da Christine Taylor, moglie di Stiller – Zoolander scopre il complotto di Mugatu e le sue antiche radici. A spiegargli tutto quello che scopre è un ex “manista”, un modello di mani (la scena è in inglese).

Zoolander e Hansel, e il computer

Scoperto il complotto, Zoolander e Hansel diventano alleati. I due collaborano, o almeno ci provano. Devono, per esempio, tirare fuori un file da un computer.

Il centro per ragazzi che non sanno leggere bene (e vogliono imparare a fare anche altre cose)
Nonostante le difficoltà di Hansel e Zoolander nel completare la loro missione il film finisce bene: Zoolander sposa la giornalista, i due hanno un figlio e, insieme, aprono un centro in cui far studiare i ragazzi.

Di quel centro si era già parlato prima nel film, quando Mugatu ne aveva mostrato a Zoolander un modellino.

Qualche altra scena, a prescindere dalla trama: