Che ci fa Dmitrij Mendeleev al posto del logo di Google

Oggi è l'anniversario della nascita di un importante chimico russo col quale più o meno tutti avete avuto a che fare, anche se non ve lo ricordate

L’8 febbraio del 1834 nacque Dmitrij Mendeleev, un importantissimo chimico russo noto tuttora per l’invenzione della tavola periodica degli elementi. Per celebrarlo Google ha diffuso oggi un doodle: si tratta di disegni o animazioni che sostituiscono per un giorno soltanto la scritta “Google” che compare nella pagina iniziale del motore di ricerca. Solitamente Google pubblica dei doodle per celebrare l’importanza di personaggi legati al mondo della scienza o di accadimenti storici di rilievo: spesso per le persone si tratta dell’anniversario della loro nascita, quasi sempre in cifre non “tonde”, oggi ad esempio è il 182esimo compleanno di Mendeleev.

La tavola di Mendeleev

Mendeleev ideò un sistema per raggruppare gli elementi in base al loro peso atomico relativo (cioè in rapporto al peso atomico del carbonio, assunto convenzionalmente come misura). La tavola, chiamata anche tavola periodica di Mendeleev, si basa invece oggi sul numero atomico degli elementi, cioè il numero di protoni contenuti nell’atomo dell’elemento. Mendeleev ebbe l’idea per la tavola in sogno, pochi giorni ne sviluppò una prima versione. La tesi di base di Mendeleev era che elementi che avevano proprietà simili avevano anche un peso atomico simile: lasciò alcune caselle della tavola libere, sostenendo che quegli elementi esistessero ma non fossero ancora stati scoperti. Negli anni sono stati trovati altri nuovi elementi che sono stati inseriti nella tavola periodica e molti confermano le previsioni sulle loro proprietà fatte da Mendeleev.

Il doodle

dmitri-mendeleevs-doodle-google-8-febbraio

Il doodle per Mendeleev è stato disegnato dall’illustratore statunitense Robinson Woods: Google ha un gruppo di artisti che si alternano per la creazione dei doodle. Woods aveva recentemente disegnato tutti i doodle di “Buone Feste”, che erano stati pubblicati nei giorni prima di natale. Per il doodle di Dmitrij Mendeleev, Woods aveva prima ideato un disegno con il Mendelevio –l’elemento intitolato a Mendeleev – e poi uno con la scrivania del chimico, con gli oggetti posizionati in modo da ricostruire la scritta “Google”. Entrambe le idee sono state scartate.

dmitrij-mendeleev-doodle

 

 

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.