Brendon Thorne/Getty Images)

Chi vive in Cina può guardare illegalmente i film di Tarantino, dice Tarantino

«Non mi va bene se succede altrove, ma se il governo ha intenzione di censurarmi allora voglio che le persone vedano il film in ogni modo possibile»

Brendon Thorne/Getty Images)

In questi giorni il regista Quentin Tarantino sta girando il mondo per promuovere il suo ottavo film, The Hateful Eight. Il film è già uscito negli Stati Uniti, arriverà in Italia il 4 febbraio e, per quanto se ne sa ora, non uscirà in Cina: lì sono infatti ammessi solo 34 film stranieri l’anno e non è ancora chiaro se The Hateful Eight sarà uno di quelli. Anche se dovesse arrivare in Cina The Hateful Eight sarà probabilmente censurato in molte sue parti: è quello che è successo al precedente film di Tarantino, Django Unchained. Il film fu ammesso in Cina, Tarantino scelse di supervisionare in modo diretto il montaggio della nuova versione del film dopo la rimozione delle parti da censurare, ma il film venne comunque “bloccato” e vietato e solo in seguito proiettato nei cinema con una nuova versione ancora più censurata (e non “approvata” da Tarantino). Proprio per questo, durante un’intervista con ABC News ha detto, parlando della Cina e dei suoi film:

Con Django Unchained non abbiamo fatto soldi, ma molta gente l’ha comunque visto, perché lì lo si trovava ovunque in delle versioni illegali. In Cina ho un sacco di fan che comprano per strada le copie illegali dei miei film, e la cosa mi va bene. Non mi va bene se succede altrove, ma se il governo ha intenzione di censurarmi allora voglio che le persone vedano il film in ogni modo possibile.

The Hateful Eight è uno dei film statunitensi che da alcuni giorni sono finiti online, in versioni illegali ma che sono state comunque piuttosto scaricate e viste (si parla, per The Hateful Eight di diverse centinaia di migliaia di persone). Proprio in seguito alla messa online illegale del film, alcune associazioni statunitensi contro la pirateria hanno pubblicato una serie di video in cui alcuni attori del film ringraziano gli spettatori per aver scelto di andare a vedere The Hateful Eight al cinema.