Il doodle di "Buone Feste" di oggi

I regolari auguri di buone feste di Google

Vengono pubblicati ogni anno dei doodle nel periodo natalizio, anche se la parola "Natale" non viene mai usata

Il doodle di "Buone Feste" di oggi

Tutti gli anni Google fa gli auguri di Buone Feste ai suoi utenti pubblicando dei doodle nei giorni del periodo natalizio, a volte solo il giorno di Natale altre in quelli precedenti. Google non ha mai usato la parola “Natale” ma sempre la generica formula “Buone feste” per evitare qualunque riferimento religioso. I doodle di Buone Feste hanno sempre un tema particolare, spesso collegato alle vacanze o al clima invernale: quest’anno mercoledì 23 e giovedì 24 dicembre sono stati pubblicati diversi doodle con dei disegni che rappresentavano alcuni vecchi giochi di carta, con delle figure che potevano essere piegate e assemblate. I doodle sono dei disegni che compaiono al posto del logo “Google” nella prima pagina del motore di ricerca: durano quasi sempre un giorno solo e vengono pubblicati per celebrare occasioni importanti  come l’anniversario della nascita di inventori e innovatori o per particolari giorni del calendario, come le feste natalizie ad esempio. I doodle vengono affidati ad alcuni grafici che lavorano per Google, quest’anno se n’è occupato Robinson Wood che ha disegnato delle figure di carta pieghevoli di animali (il 23 dicembre) e delle case di diversi colori, sempre di carta e pieghevoli.

Tutti i doodle di oggi

Tutti i doodle di “Buone Feste” dal 1999

All’inizio venivano aggiunti solo elementi di festa o personaggi animali alla scritta “Google”, che rimaneva bene visibile sullo sfondo. Dal 2008 invece ci sono stati dei disegni o delle animazioni più caratteristiche: nel 2012 i giocattoli, nel 2011 le illuminazioni natalize, nel 2008 per cinque giorni è stata mostrata con cinque diverse illustrazione la storia di un signore (presumibilmente un padre o un nonno) che costruisce insieme ad un bambino un macchinario per fare degli esperimenti. Generalmente, quando i doodle vengono fatti per più giorni, si tratta di disegni connessi fra loro e nel giorno di Natale viene mostrata la versione finale del doodle, con elementi di quelli dei giorni precedenti. Nel 2014 i doodle del 23 e 24 dicembre erano incentrati sullo spostamento natalizio, il 25 è stato pubblicato un video animato per mostrare come spendiamo il natale, spostandoci da un posto all’altro per andare a trovare i parenti o per trascorrere le vacanze.