Uno schizzo del doodle di google per celebrare la nascita di Ludwig van Beethoven

Come funziona il doodle di Google per Beethoven

È un giochino pensato per celebrare il 245esimo anniversario dalla nascita del compositore: bisogna aiutarlo a ricomporre i fogli con le sue composizioni più importanti

Uno schizzo del doodle di google per celebrare la nascita di Ludwig van Beethoven

Al posto della normale scritta “Google” oggi aprendo la prima pagine del motore di ricerca c’è un doodle animato per celebrare i 245 anni dalla nascita di Beethoven: un riquadro con il personaggio di Beethoven che suona il pianoforte mentre scrive la musica sul pentagramma. La parola “Google”, che normalmente viene elaborata nei diversi doodle, è camuffata con fogli di partiture musicali sullo sfondo, e se si clicca sul doodle si inizia un giochino il cui obbiettivo è aiutare Beethoven a comporre le sue musiche più famose.

Premendo play Beethoven raccoglie i fogli con le partiture musicali ed esce di casa; sfortunatamente però rimane impantanato nel terriccio di una stalla e mentre cerca di uscirne si distrae e uno dei cavalli mangia la partitura.

Nel primo livello del gioco bisogna quindi aiutare Beethoven a riordinare la musica che ha scritto, iniziando dalla Quinta Sinfonia: ci sono quattro pentagrammi che possono essere ascoltati singolarmente e che vanno inseriti in ordine in quattro caselle.

doodle google beethoven

Una volta composta la Quinta Sinfonia, Beethoven riesce a uscire dalla stalla ma i fogli gli volano via per il vento e rimangono intrappolati sui rami di un albero: inizia il secondo livello del gioco, in cui bisogna ricomporre i pentagrammi che formano “Per Elisa”.

Una volta messa in ordine “Per Elisa” – con cinque caselle stavolta – i fogli di Beethoven finiscono sotto una carrozza. La musica da mettere in ordine questa volta è quella di “Sonata Al chiaro di luna”.

Un’altra folata di vento fa cadere dal ponte Beethoven e tutti i suoi fogli finiscono in acqua. Bisogna quindi mettere in ordine la Nona Sinfonia, nota anche come “Inno alla gioia”, ma stavolta i fogli e le caselle sono otto, quindi è più difficile.

beethoven-doodle

A questo punto Beethoven riesce ad uscire dall’acqua e si ritrova davanti una sala concerti, dove si mette a dirigere la Nona Sinfonia.

L’animazione è stata prodotta da Leon Hong, in collaborazione con l’animatore Nate Swinehart e gli ingegneri Jordan Thompson e Jonathan Shneie. Google comunque segnala che la data di nascita di Beethoven non è certa, c’è chi sostiene che sia il 16 dicembre – giorno in cui i genitori ne festeggiavano il compleanno – e chi che sia il 17 dicembre, quando è stato battezzato.