Joseph Blatter (Laurent Gillieron/Keystone via AP)

Blatter dice che le indagini su di lui “ricordano l’inquisizione”

Lo ha scritto in una lettera a tutti i membri della FIFA inviata in occasione dell'inizio della Coppa del Mondo per club

Joseph Blatter (Laurent Gillieron/Keystone via AP)

Ad inizio settimana il presidente della FIFA Joseph Blatter ha spedito una lettera a tutti i membri della FIFA. È una lettera di fine anno inviata in occasione dell’inizio della Coppa del Mondo per club, che si sta svolgendo in questi giorni in Giappone. Gran parte del testo, tuttavia, è dedicato ai procedimenti legali che lo hanno direttamente coinvolto negli ultimi mesi e per cui è attualmente sospeso dal suo incarico: Blatter ribadisce la sua buona volontà e cita i progressi che la FIFA ha compiuto da quando è in carica. Riferendosi alla severità delle indagini e dei comunicati del Comitato etico della FIFA, Blatter ha scritto:

Questi procedimenti mi ricordano l’inquisizione.

Blatter ha inoltre sottolineato la legalità del pagamento di due milioni di euro corrisposto al presidente dell’UEFA Michel Platini — una delle cose per cui è indagato — perché basato su un accordo verbale.

Ve lo posso assicurare: fu legale perché basato su un accordo verbale. E gli accordi vanno sempre rispettati.