Film brutti che non lo erano

"Il mago di Oz" e "Cleopatra", tra gli altri: otto film che quando uscirono guadagnarono poco e ricettevettero critiche pessime, ma che poi sono stati rivalutati

La storia del cinema è piena di film con grandissime ambizioni che hanno poi avuto pessime recensioni, poco pubblico nei cinema e incassi molto minori rispetto ai soldi investiti per produrli. Ad alcuni di questi film è poi capitato di essere rivalutati dalla critica e riscoperti dal pubblico. Il centro cultura BAM di New York sta celebrando in questi giorni – i giorni della festa del Ringraziamento – alcuni di questi film, in una rassegna intitolata “Turkeys for Thanksgiving“.

Dal 20 al 29 novembre al BAM sono in programmazione 14 film ritenuti brutti e giudicati anni dopo non così brutti. Ci sono per esempio Cleopatra del 1963, Il Mago di Oz del 1939 e Monsieur Verdoux di Charlie Chaplin. Richard Brody, critico cinematografico del New Yorker, ha scritto che le cattive recensioni che hanno ottenuto questi film sono spesso state dovute alle loro grandi ambizioni. «I critici recensirono i grandi budget e il gossip relativo ai film, e non i film».

Dentro ad ogni foto la storia del film: come andò male allora, come venne rivalutato poi

Mostra commenti ( )