(ANSA/GIUSEPPE LAMI)

Ignazio Marino contro i virgolettati di Repubblica e Corriere

Il sindaco dimissionario di Roma si è lamentato per alcune frasi che gli sono state attribuite fra virgolette dai principali quotidiani

(ANSA/GIUSEPPE LAMI)

Ignazio Marino ha annunciato giovedì le sue dimissioni da sindaco di Roma, al termine di una giornata piuttosto confusa. Venerdì mattina ha parlato con alcuni giornalisti fuori dalla sede del Comune lamentandosi del fatto che alcuni giornali italiani gli abbiano attribuito alcune “frasi virgolettate” che sostiene di non aver mai detto. Marino ha anche detto farà richiesta di risarcimento danni per il contenuto di alcuni articoli apparsi in particolare sul Corriere della Sera e su Repubblica.

«Leggo su alcuni quotidiani frasi virgolettate che mi vengono attribuite. Le smentisco categoricamente: si tratta di falsità che non ho mai pronunciato. Vedo che si parla di mie telefonate con Matteo Orfini che non sono mai avvenute, vedo mie frasi su inesistenti mail di Walter Veltroni pubblicate a firma di Giovanna Vitale su La Repubblica, frasi uscite sul Corriere della Sera in cui mi si attribuisce che “ora farò i nomi”. Tutto ciò è falso e sono costretto ancora una volta a procedere con le querele oltre alle richieste di danni in sede civile»

Marino si riferisce in particolare a due articoli pubblicati sull’edizione cartacea di Repubblica e del Corriere della Sera di venerdì 9. L’articolo di Repubblica, che ha come sottotitolo “il retroscena” è stato scritto da Giovanna Vitale e attribuisce a Marino fra virgolette alcune frasi molto nette.

«Bisogna reagire», esorta la storica portavoce al suo fianco. Sul tavolo una mantagna di fogli e di quaderni colorati. «Ecco la mail con cui Veltroni mi raccomanda di assumere Luca Odevaine capo dei vigili urbani», dice Marino. «E in queste schede ci sono tutti i favori che in due anni mi hanno chiesto consiglieri comunali ed esponenti politici». Un faldone grande così, con nomi, date, esito della segnalazione. «Ci provassero a cacciarmi», sbotta Marino, «dalla prossima settimana farò il tour delle trasmissioni televisive e mostrerò tutto. Ora sono stufo»

L’articolo pubblicato dal Corriere della Sera riporta una dichiarazione simile fra virgolette nel corpo dell’articolo – «ora farò tutti i nomi» – ma presenta una frase diversa nel titolo in prima pagina, fuori dalle virgolette. Venerdì, il sindaco di Parigi, Anne Hidalgo, ha pubblicato un tweet di solidarietà a Ignazio Marino dicendo che rimarrà per lei «il sindaco che ha osato affrontare la Mafia.