Foglie d'autunno all'alba nella foresta di Eilenriede, in Germania, nel 2014. (JULIAN STRATENSCHULTE/AFP/Getty Images)
  • cit
  • mercoledì 23 settembre 2015

September Song

Foglie d'autunno all'alba nella foresta di Eilenriede, in Germania, nel 2014. (JULIAN STRATENSCHULTE/AFP/Getty Images)

«When I was a young man courting the girls
I played me a waiting game
If a maid refused me with tossing curls
I let the old earth take a couple of whirls
And as time came around she came my way
As time came around, she came

Oh, it’s a long, long time from May to December
But the days grow short when you reach September
When the autumn weather turns the leaves to flame
One hasn’t got time for the waiting game
Oh, the days dwindle down to a precious few

September, November
And these few precious days, I’ll spend with you
These precious days, I’ll spend with you

September, November
These few precious days, I’ll spend with you
These precious days, I’ll spend with you»

Frank Sinatra, September Song dal disco September of My Years (1965)

«Quando ero giovane e corteggiavo le ragazze
mi prestavo al gioco dell’attesa:
se una ragazza mi rifiutava scuotendo i riccioli
aspettavo che il mondo girasse un po’ di volte
e quand’era il momento la ragazza tornava da me.
Quand’era il momento la ragazza tornava da me.

Oh c’è davvero tanto tempo da maggio a dicembre,
ma i giorni si fanno più brevi quando arriva settembre,
quando il tempo autunnale trasforma le foglie in fiamme
uno non ha tempo per il gioco dell’attesa:
i giorni si assottigliano in una preziosa manciata

Settembre, novembre
e questi pochi giorni preziosi, io li passerò con te.
Questi giorni preziosi li passerò con te

Settembre, novembre
Questi pochi giorni preziosi, io li passerò con te
Questi giorni preziosi li passerò con te»

La musica di September Song venne composta da Kurt Weill e il testo da Maxwell Anderson; il primo a cantarla fu l’attore Walter Huston nel 1938, per il musical di Broadway Knickerbocker Holiday. Da allora è stata interpretata più volti: da Bing Crosby, Frank Sinatra, Ella Fitzgerald e Lou Reed.

La versione di Lou Reed

Nel  1950 divenne un successo molto popolare dopo che fu utilizzata come colonna sonora del film Accadde in settembre: per questo Walter Huston la registrò nuovamente, pochi mesi prima di morire.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.