• Mondo
  • sabato 1 Agosto 2015

È precipitato un aereo della famiglia Bin Laden

Mentre cercava di atterrare nel sud dell'Inghilterra: sono morte quattro persone, tra cui forse la sorella e la matrigna di Osama

Un aereo appartenente alla famiglia di Osama Bin Laden, ex capo di al Qaida ucciso in Pakistan nel maggio del 2011, è precipitato venerdì nel Regno Unito con quattro persone a bordo. L’ambasciata dell’Arabia Saudita ha fatto su Twitter le condoglianze alla famiglia Bin Laden senza specificare i nomi dei morti. Secondo diversi giornali sauditi a bordo dell’aereo erano presenti la sorella di Osama Bin Laden, una delle sue matrigne e altre due persone (il padre di Bin Laden ebbe diverse mogli). L’aereo era decollato dall’aeroporto di Milano Malpensa e si è schiantato su un parcheggio dell’aeroporto di Blackbushe, nell’Inghilterra meridionale, mentre tentava di atterrare. Non si conoscono ancora le cause dell’incidente.

La famiglia Bin Laden è una delle più ricche dell’Arabia Saudita e ha ottenuto le sue fortune all’epoca del padre di Osama, Mohamed, che possedeva una delle più importanti società di costruzioni del paese. Negli anni Novanta la famiglia interruppe ogni rapporto con Osama che era già divenuto un critico severo della famiglia reale saudita. Osama venne ucciso in un raid delle forze speciali americane in Afghanistan nel 2011. Suo padre, Mohamed, e suo fratello maggiore morirono in due incidenti aerei, nel 1967 e nel 1988.