J.D. Martinez #14 degli Houston Astros e Tony Cruz #48 dei St. Louis Cardinals nel secondo inning della partita tra le due squadre a St. Louis, Missouri. (Photo by Dilip Vishwanat/Getty Images)
  • Sport
  • mercoledì 17 Giugno 2015

I dati rubati nel baseball

L'FBI sta indagando su alcuni dipendenti dei Saint Louis Cardinals sospettati di aver sottratto informazioni e statistiche agli Houston Astros

J.D. Martinez #14 degli Houston Astros e Tony Cruz #48 dei St. Louis Cardinals nel secondo inning della partita tra le due squadre a St. Louis, Missouri. (Photo by Dilip Vishwanat/Getty Images)

Alcuni dipendenti della squadra statunitense di baseball dei Saint Louis Cardinals sono sospettati di avere rubato dei dati di un’altra squadra di baseball, gli Houston Astros. Per il momento tra gli indagati ci sono solo dipendenti amministrativi e non giocatori. L’indagine è gestita dall’FBI, che non ha detto chi sono esattamente le persone coinvolte né se ci sia il sospetto che i dirigenti dei Cardinals fossero al corrente di queste operazioni.

I procuratori dell’indagine hanno detto che ci sono prove che fanno pensare che dipendenti dei Cardinals siano riusciti ad accedere illegalmente ai dati degli Astros sulle ipotesi di cessione di alcuni giocatori e in generale a tutti i dati sportivi raccolti dalla squadra negli ultimi anni. Nel baseball la statistica è molto importante: i dirigenti delle squadre si basano molto sui dati per valutare le caratteristiche sportive dei giocatori e possono decidere di ingaggiare anche giovani poco conosciuti se i loro dati statistici sono favorevoli. In particolare, se una squadra ha accesso a questo tipo di dati raccolti da un’altra può cercare di “soffiarle” un giocatore prima che venga ingaggiato, oppure può cambiare le condizioni dello scambio di un giocatore sapendo esattamente quanto questo sia valutato dall’altra squadra.

I Saint Louis Cardinals
Gli Houston Astros e i Saint Louis Cardinals sono squadre dalla Major League Baseball (MLB), la massima competizione professionistica di baseball al mondo, e hanno giocato nella stessa “Division” territoriale dal 1994 al 2012. I portavoci dell’MLB hanno detto che stanno «cooperando pienamente» con l’FBI ma non hanno ancora preso provvedimenti perché aspettano che le indagini vadano più avanti. I Cardinals sono una delle squadre più famose dell’MLB, hanno vinto 11 titoli nazionali, l’ultima volta nel 2011: solo i New York Yankees ne hanno vinti di più.

Jeff Luhnow
L’attuale dirigente sportivo degli Huoston Astros, Jeff Luhnow, ha fatto parte dell’organizzazione dei Cardinals fino al 2011. Luhnow è stato uno dei promotori del ruolo dei dati e della statistica nel baseball: prima di lavorare nello sport era un dipendente di McKinsey, un’importante società di consulenza aziendale. Quando è stato assunto dai Saint Louis Cardinals ha fatto sviluppare un software di raccolta dati per il baseball, chiamato RedBird, e quando si è trasferito a Houston ha ripetuto la stessa l’operazione creando un altro programma, Ground Control. Bloomberg dice che Ground Control contiene di fatto tutte le informazioni sul baseball in possesso degli Houston Astros.

Secondo gli investigatori, gli impiegati dei Cardinals avrebbero tentato di accedere ai server degli Houston Astros usando alcune delle password che Luhnow utilizava quando lavorava con loro. Le indagini sono iniziate quando l’anno scorso alcune informazioni del database degli Astros erano state diffuse online. La MLB aveva denunciato il fatto all’FBI pensando si trattasse di un hacker esterno al mondo del baseball, ma in seguito si era scoperto che l’accesso al database degli Astros era stato effettuato da una casa dove viveva un dipendente dei Cardinals. Se le accuse venissero confermate, si tratterebbe del primo caso di spionaggio aziendale di una squadra professionista su un’altra.