Un po’ di tavole di “Pillole Blu”

Esce una nuova edizione – con un nuovo finale – del famoso graphic novel autobiografico di Frederik Peeters su come funziona una coppia con il virus HIV di mezzo

Frederik Peeters è un fumettista e disegnatore svizzero. Pillole Blu, uscito per la prima volta nel 2001 (in Italia nel 2004), è il suo graphic novel più famoso ed è una storia autobiografica. Racconta la storia d’amore, complicata e allo stesso tempo normale, di Fred (Peeters) e Cati, la donna che diventerà la sua compagna: Cati è sieropositiva e ha un figlio da una relazione precedente, a sua volta sieropositivo; Fred non lo è. Pillole blu parla di come Fred impara a conoscere e convivere con la condizione di Cati, e del percorso di entrambi dalle paure iniziali alla costruzione di una normalità un po’ diversa.

La storia “vera” è finita bene: Peeters oggi vive a Ginevra con Cati, il figlio di lei, e la figlia che hanno avuto insieme. A 13 anni dalla prima edizione del libro, Peeters ha disegnato un epilogo in cui compare proprio la loro figlia: le nuove tavole compaiono nella nuova edizione italiana di Pillole Blu, che uscirà il 12 giugno per Bao Publishing. Il 12 giugno Peeters sarà a Milano al temporary shop BAO Boutique di Via Vigevano 11, per incontrare i lettori e presentare il libro.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.