© Simon Prades

Le illustrazioni surreali di Simon Prades

Raffigurano sagome di persone sconosciute o di personaggi famosi "riempite" con altri disegni, sono usate da alcune delle più grandi testate del mondo

© Simon Prades

Simón Prades è un illustratore e grafico freelance nato nel 1985 che vive a Saarbrücken, in Germania, laureato in graphic design: nonostante la giovane età ha già pubblicato i suoi lavori in tutto il mondo e tra i suoi clienti ci sono New York Times, New Yorker, HarperCollins, Bloomberg, Atlantic, Guardian, VICE, New Republic. Le illustrazioni di Prades spesso raffigurano sagome di persone sconosciute o di personaggi famosi “riempite” con altri disegni, per creare un effetto di “doppia esposizione”: i suoi lavori sono realizzati con inchiostro, matite e acquerelli, che per Prades sono il mezzo migliore per esprimere il suo immaginario fantastico, tra natura, memoria e sogni. I lavori di Prades si possono vedere sul suo sito, sulla sua pagine su Behance e su Twitter.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.