• Mondo
  • giovedì 30 Aprile 2015

La foto del pescatore aggredito da un leone marino, a San Diego

La moglie lo ha fotografato un istante prima che l'animale gli afferrasse il braccio, mentre si trovava sulla sua barca con una grossa ricciola in mano

Mercoledì molti giornali e siti di news hanno pubblicato la foto di Dan Carlin, un americano di 62 anni, sulla sua barca con in braccio una grossa ricciola appena pescata, mentre un leone marino lo afferra per una mano. La foto è stata scattata lo scorso 5 aprile dalla moglie di Carlin, che si trovava con lui in barca al largo di San Diego, in California: mostra l’istante prima che l’animale, spuntato improvvisamente dal mare, trascinasse Carlin fino a circa sei metri sott’acqua. Carlin – che è un esperto sommozzatore, surfista e pescatore – ha raccontato che «dopo 15 secondi ho pensato che sarei morto. Ho continuato a lottare ma ho pensato che in quel modo sarei morto. Non ci potevo credere». A un certo punto il leone marino lo ha lasciato andare, Carlin ha nuotato verso la superficie, ma l’animale è riuscito a mordergli un piede, fratturandolo. Alla fine Carlin è riuscito a salire in barca con l’aiuto della moglie, che lo ha portato in ospedale dov’è rimasto per due giorni e dove gli hanno ricucito la ferita alla mano con venti punti di sutura.

Dan Carlin