• Mondo
  • venerdì 24 Aprile 2015

Come hanno fatto la copertina del New York Times Magazine

Il video sulla realizzazione dell'enorme opera stradale dell'artista JR usata per il nuovo numero della rivista

Il New York Times Magazine, il supplemento settimanale del New York Times che esce ogni sabato, ha pubblicato un video molto bello che mostra, in time-lapse, in che modo è stata realizzata la copertina del numero di questa settimana sul tema “Walking New York” (la New York che cammina).

Per la copertina è stato chiamato JR, un artista francese famoso per incollare fotografie giganti sui marciapiedi di tutto il mondo. Da qualche tempo JR ha iniziato a lavorare a un progetto sull’immigrazione e all’inizio di aprile ha fotografato 16 persone arrivate da poco a New York. Per la copertina del New York Times Magazine gli è stato chiesto di scegliere una delle fotografie del suo nuovo progetto e di incollarla in un punto di New York in cui l’immigrazione non fosse ritenuta un problema prioritario. JR ha scelto la foto di Elmar Aliyev, un cameriere di 20 anni che lavora a Brooklyn e che è arrivato a New York dall’Azerbaijan lo scorso agosto.

La grandissima foto di Elmar Aliyev è stata stampata su 62 strisce di carta ed è stata incollata sul marciapiede di Flatiron Plaza, il triangolo tra la Fifth Avenue, Broadway e la 23esima strada, a Manhattan. Il lavoro è iniziato alle 4 del mattino ed è durato circa 3 ore e mezza. Durante tutta la giornata i pedoni hanno camminato sulla fotografia di Elmar, spesso troppo frettolosamente per accorgersene. Verso le 9 di sera la strada è stata ripulita e la fotografia è sparita. JR ha fotografato tutto il processo di realizzazione della copertina da un elicottero. Da queste fotografie è nato il video che descrive il progetto.

Nella foto: la copertina del New York Times Magazine del prossimo 26 aprile