Berlusconi smentisce la sua presunta insofferenza verso Dudù e gli animali

L'aveva riportata la Stampa in un articolo di oggi: si è anche lamentato della mancanza della "deontologia professionale" dei giornalisti

Silvio Berlusconi ha smentito in una nota pubblicata su Facebook una sua presunta dichiarazione riportata in un articolo della Stampa pubblicato mercoledì 15. Secondo l’articolo della Stampa, che parlava dei problemi interni di Forza Italia, Berlusconi aveva anche recentemente «preso a detestare Dudù e tutti i suoi simili» (Dudù è il cane di Berlusconi). Secondo la Stampa, Berlusconi in particolare aveva detto: «Basta, non ne posso più di avere queste bestie in giro per la casa. Non è vero che gli animali mi piacciono, anzi a dirla tutta non mi son mai piaciuti». Su Facebook, Berlusconi ha invece scritto:

In un articolo pubblicato oggi su ‘La Stampa’ con il titolo ‘I nemici di destra di Silvio’, mi vengono attribuite, virgolettandole, frasi assurde e completamente inventate. Tra queste, in particolare, ce n’è una su una mia presunta insofferenza per gli ormai famosi Dudù e Dudina e per gli animali in genere, che smentisco con la massima fermezza. Cosa dire, cosa fare? Ogni giorno ormai, vengono pubblicate mie frasi virgolettate che sono l’opposto di quel che io penso, dico e faccio. Davvero la deontologia professionale dei giornalisti è da considerarsi un ferro vecchio arcaico e superato?

Dudù, il cane di Berlusconi, in una foto del 2013 (LaPresse)