Neil Patrick Harris e la cerimonia degli Oscar del 2015

L'attore e presentatore americano, molto criticato per le sue battute e gli ascolti bassi di quest'anno, ha detto che sarà difficile che presenti di nuovo gli Oscar

Il conduttore della cerimonia degli Oscar di quest’anno, il 41enne attore statunitense Neil Patrick Harris, ha detto in un’intervista allo Huffington Post che condurre gli Oscar «è stato come avere a che fare con una bestia. È stato bello poterlo spuntare dalla lista, ma sia a causa del tempo che mi ha occupato e sia per le critiche (comunque legittime), non credo sia consigliabile rifare una cosa del genere ogni anno, o anche solo un’altra volta». Harris ha anche detto, ridendo:

«Non so se la mia famiglia o la mia testa potrebbero sopportarlo di nuovo»

Nei giorni successivi alla cerimonia, che si è tenuta il 22 febbraio, Harris è stato molto criticato per alcune sue battute e in generale per gli ascolti molto bassi: la cerimonia di quest’anno è stata vista da 36,6 milioni di persone, con uno share del 16 per cento in meno di spettatori rispetto alla cerimonia dello scorso anno.

Neil Patrick Harris è famoso per aver recitato la parte del protagonista nella serie televisiva degli anni Novanta Doogie Howser, in cui interpretava la parte di un giovanissimo medico, e recentemente per essere stato fra i protagonisti della popolare sitcom How I Met Your Mother. Era la prima volta che Harris conduceva la cerimonia degli Oscar: nel 2009 aveva però condotto la cerimonia degli Emmy Awards.

foto: evin Winter/Getty Images