Facebook rimuoverà gli account inattivi dai “Mi piace” delle Pagine

Dalle prossime settimane chi gestisce una Pagina vedrà scendere il numero degli iscritti: ma è un bene, dice il social network

Facebook ha comunicato che dal 12 marzo comincerà a rimuovere dal conteggio dei “Mi piace” (“Like”) delle Pagine gli account disattivati o appartenenti a persone morte, allo scopo di fornire un numero più affidabile di iscritti e dati più precisi sul loro conto ai gestori delle Pagine. Di conseguenza tutte le Pagine vedranno un calo numerico dei loro iscritti, più o meno grande quanto è grande la presenza di account inattivi tra i “Mi piace”.

L’aggiornamento potrebbe essere un problema per chi ha comprato account fasulli per gonfiare il numero dei “Mi piace”: qualche mese fa ha adottato una procedura del genere anche Instagram, il social network fotografico di proprietà di Facebook, e alcuni account hanno perso fino al 50 per cento dei loro iscritti. Di seguito, il comunicato integrale di Facebook in italiano:

Molte aziende usano i dati delle loro Pagine per capire chi sono i loro iscritti e cosa sta loro a cuore. Per far sì che quei dati siano più affidabili e significativi, stiamo aggiornando il modo in cui vengono contati i “Mi piace” delle Pagine, rimuovendo dalla conta degli iscritti gli account che nel frattempo sono stati disattivati o appartengono a persone morte. Questo cambiamento fa sì che i dati di Facebook siano aggiornati e coerenti.

Rimuovere gli account inattivi
Ci sono principalmente due buone ragioni per rimuovere dalla conta dei “Mi piace” gli account disattivati o appartenenti a persone morte:

per i proprietari delle Pagine: la rimozione di questi account fornisce ai proprietari delle Pagine dati sempre aggiornati sulle persone che seguono davvero i loro aggiornamenti, e rende più facile identificare e trovare un pubblico simile per i loro annunci a pagamento.

per coerenza generale: filtriamo già dai singoli post i “Mi piace” e i commenti generati da account disattivati o di persone morte, quindi questo rende i nostri dati coerenti tra loro.

Cosa aspettarsi
Nelle prossime settimane i gestori delle Pagine vedranno un piccolo calo nel numero dei “Mi piace”, come conseguenza di questo aggiornamento. È importante ricordare, però, che i “Mi piace” rimossi appartengono a persone che erano già inattive su Facebook.

Per il futuro, tutti gli account volontariamente disattivati o appartenenti a persone morte saranno rimossi automaticamente dalla conta dei “Mi piace” delle pagine a cui erano iscritti. Qualora un account disattivato venisse poi ri-attivato, sarebbe aggiunto alla conta dei “Mi piace” delle pagine a cui era iscritto.

Se i dati su Facebook sono più significativi e affidabili, tutti ci guadagnano. Speriamo che questo aggiornamento renda le Pagine ancora più preziose per imprese e aziende.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.