• Sport
  • giovedì 5 Marzo 2015

La lettera di Sky alla Serie A

La tv satellitare che finanzia abbondantemente il calcio italiano si è lamentata dell'assurda situazione del Parma

La tv satellitare Sky ha mandato questa lettera a Maurizio Beretta, presidente della Lega Serie A. Il messaggio della lettera, in sintesi, è: noi continuiamo a finanziare abbondantemente il calcio italiano – la cui fonte di introiti principale è proprio la vendita dei diritti tv – ma il calcio italiano non è un grande prodotto, come mostra la triste vicenda del Parma. Sky scrive che il campionato «ha già perso la sua regolarità» e si dice stupita «di come la situazione possa essere arrivata fino a questo punto senza che da parte Vostra vi sia stato alcun intervento per prevenirla». La Lega ha permesso al Parma di iscriversi a questo torneo di Serie A nonostante la UEFA avesse deciso di non farla partecipare all’Europa League per alcune inadempienze fiscali; il Parma ha cambiato tre proprietari in pochi mesi, e sembra sul punto di cambiarne un altro, non paga calciatori e dipendenti da mesi e per ragioni economiche non è riuscito a giocare le ultime due partite di campionato.

lettera-sky-2-U2021820495613DC-U1105138660alG-350x467@Gazzetta-Web_zoomEgregi Signori,

come avete visto abbiamo proceduto al pagamento, A voi e a tutti i club Vostri associati, anche della quinta rata del corrispettivo previsto per la stagione in corso.

Ciononostante, non possiamo non manifestare la nostra grave e crescente preoccupazione per quanto sta accadendo in relazione alla squadra del Parma e, di conseguenza, all’intero campionato, che ha già perso la sua regolarità e che rischia di essere definitivamente privato di una sua parte rilevante e di un club prestigioso.

In particolare, ci stupiamo di come la situazione possa essere arrivata fino a questo punto senza che da parte Vostra vi sia stato alcun intervento per prevenirla.

Vi chiediamo quindi, nella nostra qualità di principale partner del sistema calcio, di volerci quantomeno spiegare cosa intendete adesso fare per fronteggiare con efficacia la situazione e per garantire che il campionato veda almeno lo svolgersi di tutte le partite previste dal calendario.

Confidiamo pertanto che l’ulteriore supporto economico da noi appena versato venga da Voi utilizzato a tal fine. E che, anche con l’apporto di Governo e istituzioni, si stabiliscano regole che diano maggiori garanzie per il futuro.

Da parte nostra riteniamo dia ver anche in questo caso dimostrato il nostro supporto al calcio italiano e desideriamo manifestare la nostra vicinanza sia alla squadra del Parma che al suo staff tecnico ed ai suoi dipendenti, che primi fra tutti soffrono questa situazione, oltre che il nostro massimo rispetto per tutti i sostenitori del Parma, molti dei quali sono anche nostro abbonati, ma più in generale per tutti gli appassionati di calcio che, lasciateci dire, si meriterebbero un calcio migliore.

Cordiali saluti,

Jacques Raynaud
Executive Vice President Sport Channels & Sales Advertising