• Cultura
  • Questo articolo ha più di sette anni

I ritratti psichedelici di Tyler Spangler

Vecchie fotografie reinterpretate cambiando forme e colori e ispirate al dadaismo e al surrealismo

Tyler Spangler è un designer americano che realizza opere surreali e psichedeliche partendo da vecchie foto, soprattutto ritratti, modificandone forme e colori o aggiungendo disegni alle immagini originali. Spangler si ispira al dadaismo, al costruttivismo e al surrealismo, e ha spiegato che nei suoi ritratti vuole trasformare la composizione originale in qualcosa che per lui ha un senso diverso, creando «una conversazione tra quella che è la connotazione generale dell’immagine e come la percepisco io». A Spangler piace cambiare il contesto delle opere perché secondo lui «tutto è fluido». Per quanto riguarda il significato dei suoi ritratti, ha detto: «come per il pensiero postmoderno, non penso che ci sia una risposta concreta a nulla».