I 70 anni di Tom Selleck

Storia, foto e baffi di uno con una faccia inconfondibile che da trent'anni fa quasi sempre lo stesso ruolo

Settant’anni fa a Detroit è nato l’attore americano Tom Selleck: diventato famoso, in Italia e negli Stati Uniti, soprattutto per il ruolo di protagonista nel telefilm poliziesco Magnum, P.I., andato in onda negli anni Ottanta. Magnum, P.I. è stata una delle serie televisive più popolari di quegli anni, più volte trasmessa anche in Italia e negli anni successivi (nel 1994, la serie ha vinto un Telegatto come serie “cult”). Nella serie Selleck interpretava Thomas Sullivan Magnum, un ex affascinante ufficiale di marina diventato investigatore privato e successivamente assunto da un misterioso imprenditore di Honolulu, nelle Hawaii (città dove è ambientata la serie).

Magnum, P.I. è andato in onda per otto stagioni, negli Stati Uniti, dal 1980 al 1988 (in Italia, dal 1982 al 1990, su Canale 5 e Italia 1). Successivamente, e grazie al successo di Magnum, P.I., Selleck ha recitato in diverse serie e film televisivi, interpretando spesso il ruolo di poliziotto: recentemente, è il protagonista di Blue Bloods, una serie televisiva iniziata nel 2010 e ancora in corso incentrata sul dipartimento di polizia di New York, di cui il personaggio di Selleck è capo. Un’eccezione è In & Out, commedia del 1997 in cui interpreta un giornalista gay che convince Kevin Kline a fare coming out.

Selleck negli anni Settanta era apparso in piccoli ruoli in serie tv americane, film per la tv e pubblicità. Prima di diventare davvero famoso ricevette due proposte: una per recitare la parte del protagonista in Magnum, P.I., e un’altra da George Lucas e Steven Spielberg per interpretare Indiana Jones nel film I predatori dell’arca perduta. Selleck scelse Magnum, P.I. e la parte di Jones andò a Harrison Ford (che da allora ha recitato in quattro film della popolare saga cinematografica).

Dopo essere diventato famoso con Magnum P.I., Selleck ha recitato perlopiù in film polizieschi per la tv, anche grazie alla sua naturale espressione “da duro”. Dal 2005 al 2012 è stato protagonista di otto film per la tv in cui ha interpretato Jesse Stone, un capo di polizia protagonista di diversi libri gialli dello scrittore Robert B. Parker. Uno dei ruoli più importanti nel cinema, invece, l’ha avuto nel 1987 con il film Tre scapoli e un bebè, diretto da Leonard Nimoy (fu il film che incassò di più nel 1987, negli Stati Uniti). Fra il 1996 e il 2000, inoltre, comparve in dieci puntate della nota serie televisiva Friends, nella quale interpretava la parte di un uomo con cui Monica Geller (cioè Courtney Cox) aveva una relazione.

Dal 2010 Selleck è il protagonista di Blue Bloods, una serie poliziesca di buon successo recentemente criticata per dare un’immagine eccessivamente “positiva” della polizia di New York (che nella realtà da anni è accusata di comportamenti discriminatori nei confronti delle minoranze). Ha scritto Slate infatti che “Blue Bloods ha l’abitudine di definire le persone che criticano la polizia come maligne, manipolatrici o ingannevoli; e molte di queste fanno parte di minoranze etniche».

foto: AP Photo/Carlo Allegri