• Italia
  • sabato 3 gennaio 2015

I saldi 2015, regione per regione

L'inizio dei primi saldi dell'anno è stato anticipato a oggi, sabato 3 gennaio, invece di lunedì 5: così si può sfruttare il fine settimana

I saldi invernali del 2015 – le vendite a prezzi scontati nel settore commerciale dell’abbigliamento – sono stati anticipati a sabato 3 gennaio in gran parte delle regioni italiane, eccetto Basilicata e Campania, dove i saldi sono cominciati venerdì 2 gennaio. La decisione di anticipare l’inizio dei saldi a sabato invece di lunedì 5 gennaio – la data prevista inizialmente – era stata spiegata lo scorso 18 dicembre dal presidente della Conferenza delle Regioni, Sergio Chiamparino: «In questo modo si consente ai consumatori e ai negozianti di utilizzare il week end», aveva detto Chiamparino.

(La storia dei saldi, quando sono nati e come)

Il calendario completo, regione per regione, dei saldi:

Abruzzo
3 gennaio per 60 giorni

Basilicata
2 gennaio – 2 marzo

Calabria
3 gennaio per 60 giorni

Campania
2 gennaio – 31 marzo

Emilia Romagna
3 gennaio – 5 marzo

Friuli Venezia Giulia
3 gennaio – 31 marzo

Lazio
3 gennaio – 15 febbraio

Liguria
3 gennaio – 18 febbraio

Lombardia
3 gennaio per 60 giorni

Marche
3 gennaio – 1 marzo

Molise
3 gennaio – 5 marzo

Piemonte
3 gennaio e per 8 settimane (fino al 28 febbraio)

Puglia
3 gennaio – 28 febbraio

Sardegna
3 gennaio – 5 marzo

Sicilia
3 gennaio – 15 marzo

Toscana
3 gennaio e per 60 giorni (5 marzo)

Umbria
3 gennaio e per 60 giorni

Valle d’Aosta
3 gennaio – 31 marzo

Veneto
3 gennaio – 28 febbraio

Provincia di Bolzano
3 gennaio – 16 febbraio

Provincia di Trento
60 giorni nel corso dell’anno

foto: LaPresse

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.