• Mondo
  • giovedì 1 Gennaio 2015

Le foto dell’incendio nella baraccopoli di Manila

È stato causato forse dai petardi di Capodanno e ha distrutto circa 200 case: diverse migliaia di persone sono scappate cercando di salvare le loro cose

Un grande incendio ha distrutto centinaia di abitazioni nell’affollata baraccopoli di Quezon, nella periferia di Manila, la capitale delle Filippine. Le notizie sono ancora confuse ma secondo alcune fonti sentite da AP l’incendio sarebbe stato causato da alcuni petardi lanciati tra le case della baraccopoli da dei ragazzini durante i festeggiamenti di Capodanno, e il forte vento avrebbe poi contribuito a far propagare velocemente l’incendio che ha coinvolto una fila di 200 case lunga circa un chilometro. Diverse migliaia di persone hanno cercato di lasciare la baraccopoli e di salvare le loro cose dall’incendio, molte di loro attraversando il fiume che da un lato delimita la baraccopoli. Per ora non ci sono notizie esatte di morti a causa dell’incendio di Manila, anche se almeno due persone sono morte a causa di altri incendi causati dai festeggiamenti di Capodanno nelle Filippine.