Tutti i danni di Calvin e Hobbes

Uno studioso li ha annotati striscia per striscia e poi ha calcolato il costo complessivo dei guai combinati dai protagonisti del fumetto di Bill Watterson

Calvin e Hobbes è una popolare e molto amata striscia di fumetti, creata dallo statunitense Bill Watterson e pubblicata per dieci anni dal 18 novembre 1985 al 31 dicembre 1995. Calvin è un bambino che passa il tempo a giocare e combinare moltissimi guai con la sua tigre di pezza Hobbes, che lui immagina come una tigre vera. Lo studioso Matt J. Michel ha analizzato tutte le strisce per stabilire con esattezza il costo dei danni provocati da Calvin, da quello meno significativo (la rottura di un bicchiere da due dollari) a quello più grosso (l’allagamento della casa, costato oltre 4 mila dollari).

Michel ha spiegato di aver utilizzato il Complete Calvin and Hobbes – libro che raccoglie in ordine cronologico tutte le strisce pubblicate – e di aver annotato ogni danno, evitando accuratamente i doppioni. A quel punto ha cercato su Amazon il costo degli oggetti simili a quelli danneggiati; per i vestiti della mamma di Calvin, particolarmente alla moda, si è servito di jcrew.com; per i danni agli immobili ha usato homewyse.com e fixr.com, inserendo il codice postale per Chagrin Falls, Ohio, dove si trova la casa di Calvin. Secondo questi calcoli, Calvin ha fatto un danno complessivo di 15.955,50, pari a 12.582,21 euro: 1.859,55 dollari di media all’anno, ovvero 1.466,78 euro. Michel ha anche scoperto che la maggior parte dei guai si concentrano nel primo anno della striscia – probabilmente perché Watterson voleva caratterizzare il personaggio – e poi nei mesi di gennaio, febbraio e agosto, quelli successivi al ritorno a scuola dopo le vacanze invernali ed estive. Michel spiega che secondo il dipartimento dell’Agricoltura americano (USDA) una famiglia americana di medio reddito spende per crescere un figlio fino ai 17 anni tra i 226.80 dollari (178.895 euro) ai 265.000 (209.136 euro), una cifra che comprende le spese per il cibo, i vestiti, l’istruzione, i giochi – ma non il costo dei disastri.

calvin

L’articolo è apparso sul Proceedings of the Natural Institute of Science (PNIS) – una rivista che pubblica articoli di qualsiasi argomento, anche satirici, a patto che siano fondati sull’analisi scientifica dei dati.

Foto: Il Post

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.