• cit
  • mercoledì 11 Giugno 2014

Quanti lettori ha un giornalista politico

«Un giornalista politico, nel nostro paese, può contare su circa millecinquecento lettori: i ministri e i sottosegretari (tutti), i parlamentari (parte), i dirigenti di partito, sindacalisti, alti prelati e qualche industriale che vuole mostrarsi informato. Il resto non conta, anche se il giornale vende trecentomila copie».

Dall’articolo Millecinquecento lettori. Confessioni di un giornalista politico, scritto dal giornalista Enzo Forcella, allora 38enne, e pubblicato nel 1959 su Tempo presente, la rivista di Nicola Chiaromonte e Ignazio Silone. L’articolo è stato ripubblicato nel 2004 da Donzelli, a cura di Guido Crainz: all’epoca fu molto discusso ed è tra i più famosi del giornalismo italiano.