• Mondo
  • mercoledì 21 Maggio 2014

Le ipnotiche strette di mano di Xi Jinping

Le foto – tutte uguali e tutte diverse – del presidente cinese che accoglie capi di stato e diplomatici a Shanghai

Il 20 maggio è iniziato a Shanghai, in Cina, il quarto vertice della Conferenza sull’interazione e sulle misure di rafforzamento della fiducia in Asia (CICA), un’organizzazione intergovernativa che promuove la cooperazione, la sicurezza e la stabilità in Asia, combattendo il narcotraffico, il terrorismo e rafforzando il commercio tra i paesi membri. Alla conferenza hanno partecipato undici capi di governo e dieci capi di organizzazioni internazionali, tra cui il presidente russo Vladimir Putin, il presidente iraniano Hassan Rouhani e il segretario generale dell’ONU Ban Ki-moon.

In questi giorni il presidente cinese Xi Jinping ha avuto il compito di accogliere i capi di stato man mano che arrivavano all’incontro. Le immagini sono piuttosto ipnotiche: Xi Jinping se ne sta fermo nella stessa posizione, tende la mano nello stesso modo e cambia al massimo espressione del viso, mentre accoglie i vari presidenti, primi ministri e ambasciatori, su uno sfondo blu e sotto raggi di luce artificiale.

La CICA venne fondata nel 1992 su proposta del presidente del Kazakistan Nursultan Nazarbayev durante la 47esima Assemblea generale dell’Onu. Da quest’anno fino al 2016 la Cina sarà a capo della presidenza e secondo molti aumenterà notevolmente la sua influenza nell’organizzazione. L’incontro si conclude oggi con l’annessione del Qatar e del Bangladesh tra i paesi membri, che diventano così 26.