Gli organismi viventi più vecchi della Terra

Rachel Sussman per 10 anni ha girato il mondo per fotografare le forme di vita più anziane e resistenti

Negli ultimi dieci anni la fotografa e artista di Brooklyn Rachel Sussman, 39 anni, ha viaggiato alla ricerca degli organismi viventi più vecchi della Terra, realizzando una collezione di foto di luoghi e forme di vita così resistenti da riuscire a sopravvivere ai cambiamenti del pianeta per migliaia di anni. Le foto di questi organismi viventi sono state raccolte nel libro The Oldest Living Things in the World, realizzato con la collaborazione di ricercatori e biologi allo scopo di contestualizzare il materiale e dargli una collocazione precisa nello spazio e nel tempo.

Nelle foto ci sono, tra le altre cose, un abete rosso di oltre 9.000 anni in Svezia, un muschio antartico vecchio 5.500 anni o una llareta, una pianta con più di 2.000 anni che cresce nel deserto di Atacama, in Cile: sembra una gigantesca macchia di muschio ma è invece un arbusto formato da piccole piante a fiore singolo (e che botanicamente, e incredibilmente, è un lontano parente della carota). Sussman ha raccontato che il progetto è nato da un viaggio fatto in Giappone nel 2004, alla ricerca di un vecchio albero sull’isola di Yakushima: “quando l’ho visto non ho avuto alcuna epifania, ma poi, dopo quasi un anno, ho capito che un progetto sugli organismi più vecchi del pianeta sarebbe stato interessante”.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.