• Mondo
  • mercoledì 7 Maggio 2014

Carri armati nella Piazza Rossa

Le foto delle prove della più grande parata militare in Russia dalla caduta dell'Unione Sovietica, per celebrare il "Giorno della Vittoria"

Il 9 maggio in Russia si celebra ogni anno la Giornata della vittoria, Den’ Pobedy: è il giorno in cui nel 1945 fu annunciata la vittoria dell’allora Unione Sovietica nella guerra contro la Germania nazista – la “Grande guerra patriottica”, come è conosciuta in Russia. La firma dell’armistizio, in realtà, era avvenuta a Berlino il giorno prima: nella Germania dell’Est, infatti, per molti anni l’8 maggio si celebrò il Giorno della liberazione. La Giornata della vittoria in Russia è festa nazionale dal 1965: a Mosca viene celebrata ogni anno con una parata militare nella Piazza Rossa.

Come ha scritto Russia Today, il prossimo 9 maggio sfileranno 69 tra aeroplani da guerra ed elicotteri, 149 veicoli militari e oltre 11.000 soldati: sarà la più grande parata militare avvenuta in Russia dalla caduta dell’Unione Sovietica, nel 1991. Per la parata era prevista anche la partecipazione del noto gruppo di aviatori acrobatici Russkiye Vityazi (Cavalieri Russi), la cui esibizione però è stata spostata a Sebastopoli, nella recentemente annessa Crimea. In attesa della vera parata, ieri a Mosca ci sono state le prove generali della sfilata militare: carri armati, mezzi blindati, lanciamissili e soldati hanno attraversato la città esibendo la bandiera simbolo dell’Armata Rossa.