• Mondo
  • domenica 4 Maggio 2014

Le 10 migliori battute di Obama alla cena con gli inviati alla Casa Bianca

Cioè l'evento annuale in cui il presidente si improvvisa comico e prende in giro gli avversari politici e se stesso

La sera di sabato 3 maggio, a Washington (Stati Uniti), si è tenuta la consueta cena dei corrispondenti della Casa Bianca, una specie di evento mondano in cui il presidente degli Stati Uniti incontra i giornalisti inviati alla Casa Bianca e un sacco di altri ospiti. La caratteristica principale della serata è che il presidente fa un discorso pieno di battute, nel quale prende in giro se stesso e i suoi avversari politici (a Obama la cosa viene in genere piuttosto bene). Il sito Politico ha raccolto quelle che considera le dieci migliori battute fatte da Obama nel suo discorso.

1. “Di questi tempi, i repubblicani alla Camera se la stanno prendendo più con il loro presidente John Boehner che con me. Il che significa che l’arancione è il nuovo nero”.
(Boehner è noto perché ogni tanto sfoggia un abbronzatura particolare che tende proprio all’arancione, e poi naturalmente “Orange is the new black” è una serie tv)

2. “Fox, è ora che affrontiate la realtà… sarà davvero difficile nel 2016 convincere gli americani che Hillary è nata in Kenya”.
(Il canale televisivo Fox News, insieme a molti commentatori repubblicani, ha spesso insinuato che Obama non fosse davvero nato negli Stati Uniti, anche se poi Obama ha chiaramente smentito ogni illazione. Hillary Clinton probabilmente parteciperà alle prossime elezioni presidenziali che si terranno proprio nel 2016)

3. Sul suo ultimo anno da presidente: “A un certo punto le cose andavano così male che il 47 per cento ha chiamato Mitt Romney per scusarsi”.
(Mitt Romney era l’avversario di Obama alle elezioni del 2012: in un video registrato di nascosto disse che il 47 per cento degli americani era composto da “parassiti” e che questi votavano i democratici. Ironicamente Romney perse poi col 47 per cento dei voti)

4. “Mia figlia Sasha aveva bisogno di qualcuno che parlasse bene di lei durante un evento scolastico. Ha invitato Bill Clinton. La cosa mi ha un po’ ferito.”

5. “Non ho visto nessuno fare una svolta di centottanta gradi così rapida come la volta che Rand Paul annullò un invito a cena per quell’allevatore”
(Obama si è riferito a Cliven Bundy, un allevatore del Nevada noto per avere una questione legale aperta con lo stato e per essere molto repubblicano. Rand Paul è un importante senatore repubblicano, figlio del più noto Ron Paul: ha difeso a lungo Bundy ma poi è stato costretto a distanziarsene dopo alcune sue frasi razziste contro i neri)

Le dieci migliori battute di Obama

6. “Il traffico a Washington è diventato così terribile che ti viene da domandarti: cosa abbiamo fatto per far infuriare Christie in questo modo?”
(Chris Christie è il governatore del New Jersey: è coinvolto nello scandalo della chiusura non necessaria di alcune corsie del George Washington Bridge, decisa allo scopo di danneggiare un avversario politico)

7. A proposito del suo viaggio in Malesia: “Non avete idea di quanto dobbiamo andare lontano in questi giorni per avere un po’ di attenzione dalla CNN. Stasera credo che stiano ancora cercando il loro tavolo”.
(La CNN è stata molto presa in giro negli Stati Uniti per la sua copertura molto estesa, enfatica ed eccessiva della scomparsa del volo MH370)

8. “Se vuoi essere pagato per non lavorare devi candidarti al Congresso come fanno tutti gli altri.”

9. “Quelli di MSNBC sono qui, anche se sono un po’ in soggezione. Non hanno mai avuto un’audience così grande prima di oggi.”
(MSNBC è uno dei principali canali di notizie americani, di orientamento di sinistra)

10. A proposito Healthcare.gov, il sito della riforma sanitaria molto contestato per i suoi guasti e malfunzionamenti: “Nel 2008, il mio slogan era ‘Yes, we can.’ Nel 2013 era ‘control-alt-canc’”.

Il discorso intero di Obama

Il video con il vice-presidente Biden