• Italia
  • mercoledì 9 Aprile 2014

Le ultime parole di Riccardo Magherini

Repubblica ha diffuso un video inquietante sull'uomo che è morto tra il 2 e il 3 marzo a Firenze durante l'arresto dei carabinieri

Riccardo Magherini, 40 anni, ex calciatore, è morto nella notte tra il 2 e il 3 marzo in Borgo San Frediano, a Firenze, mentre due carabinieri lo arrestavano, dopo essere intervenuti perché l’uomo aveva danneggiato la vetrina di una pizzeria e rubato un telefono cellulare. Un residente si è affacciato alla finestra e ha filmato con il telefonino la scena: le immagini sono buie e non si vede niente, ma si sentono chiaramente le grida di aiuto. L’uomo urla “vogliono uccidermi”, “mi sparano”, “sto morendo”.

Diversi testimoni e anche i carabinieri hanno detto che Magherini era stato ammanettato a terra in posizione prona e tenuto fermo sull’asfalto. All’improvviso ha smesso di urlare: i carabinieri hanno chiamato un’ambulanza della Croce Rossa, che ha chiesto a sua volta l’intervento di un’auto medica arrivata dopo circa dieci minuti. I tentativi di rianimare Magherini dall’arresto cardiaco sono durati per circa 40 minuti, poi in ambulanza è stato portato in ospedale dove però è morto. L’autopsia per accertare le cause del decesso ha per ora escluso le percosse, ma gli esami sono ancora in corso. Per ora non ci sono indagati.