Il primo ministro britannico David Cameron. (Getty Images)

David Cameron: «Dovremmo discutere se espellere definitivamente la Russia dal G8»

Lo ha detto oggi al parlamento britannico, prima di nuove riunioni diplomatiche nei prossimi giorni

Mercoledì 19 marzo, poco dopo che forze filo-russe hanno preso il controllo della base della marina ucraina a Sebastopoli e la Corte Costituzionale russa di San Pietroburgo ha approvato all’unanimità il trattato di annessione della Crimea alla Russia – firmato ieri da Vladimir Putin e dai leader della Crimea – il primo ministro David Cameron ha detto davanti al parlamento britannico:

«Penso che dovremmo discutere se espellere definitivamente la Russia dal G8, se verranno prese nuove iniziative.»

Negli sviluppi diplomatici della crisi delle ultime settimane, David Cameron è stato tra i leader nazionali che hanno chiesto una risposta più dura nei confronti della Russia da parte degli altri stati europei. I leader dell’Unione Europea si riuniranno nei prossimi giorni a Bruxelles e si attende che discutano sanzioni contro la Russia. La prossima settimana si terrà all’Aja una riunione dei paesi del G8, ad esclusione della Russia, per discutere le misure da prendere nei confronti della Russia dopo le mosse del paese per annettere la Crimea.