• blog
  • martedì 4 Marzo 2014

En attendant Trudeau

Il Post sospende per ora la pubblicazione delle strisce di Doonesbury

Come avevamo spiegato la settimana scorsa, Garry B. Trudeau ha annunciato una sospensione a tempo indeterminato della produzione di nuove strisce del fumetto Doonesbury, che il Post pubblica quotidianamente insieme a decine di altri media in tutto il mondo: le ipotesi del distributore delle strisce sono che non ce ne saranno di nuove per tutto il 2014, e quindi da questa settimana (ma già le scorse erano state coperte con strisce non inedite) è distribuita una serie di repliche a partire dalla prima striscia del 1970, che ripercorre la storia del fumetto fino a oggi.

Al Post, benché affezionati a tutta la storia di Doonesbury e ai suoi personaggi, riteniamo che buona parte del loro interesse sia la relazione costante coi tempi e l’attualità – è un raro caso di fumetti in cui i personaggi crescono e invecchiano e vengono sostituiti – e che quindi le repliche non possano avere lo stesso fascino delle strisce nuove, a differenza di quanto avviene per esempio con i Peanuts di Charles Schulz.

Abbiamo quindi deciso di sospendere la pubblicazione di Doonesbury fino a che Trudeau non deciderà di tornare al lavoro sulle strisce nuove: intanto, continuiamo a progettare altre cose nuove sia sul fronte disegnato che no. Thanks, dudes.