• Sport
  • martedì 21 Gennaio 2014

Sjinkie Knegt ha perso e non l’ha presa bene

Un pattinatore olandese è arrivato secondo in finale agli europei e ha mostrato il dito medio (due!) al vincitore

Domenica 19 gennaio, in Germania, alla fine della finale della staffetta dei 5000 metri di pattinaggio di velocità agli europei di Dresda, l’ultimo importante appuntamento prima delle olimpiadi invernali di Sochi, l’olandese Sjinkie Knegt è stato protagonista di un episodio davvero poco sportivo: arrivato secondo dietro al russo Viktor Ahn, dopo essere stato superato a due giri dal traguardo, ha alzato il dito il medio di entrambe le mani alle spalle del vincitore (il gesto del double bird, in inglese), simulando anche un calcio contro di lui. Sjinkie Knegt ha ricevuto il cartellino rosso e la squalifica diretta, perdendo la medaglia.