• Italia
  • lunedì 20 Gennaio 2014

La situazione in Emilia Romagna e Liguria

La forte pioggia ha provocato esondazioni, frane e problemi ai trasporti: ci sono sfollati, un morto e un disperso

Un morto e un disperso a causa della forte ondata di maltempo che ha colpito il nord Italia. E’ stato trovato il corpo senza vita del medico di origine siriana Elias Kassabji travolto ieri dal rio Poggio in piena a Sessarego, nell’entroterra genovese. Il corpo era a trecento metri dal luogo in cui l’onda di piena lo ha travolto. Da questa notte i vigili del fuoco stanno cercando una persona a Modena, precisamente a Bastiglia. L’uomo è sparito durante le operazioni di soccorso dei vigili del fuoco. E’ stata salvata anche una seconda persona in difficoltà. E intanto si contano i danni di e gli enormi disagi per la popolazione.

A Modena la situazione resta critica in tutta la provincia: le forti piogge hanno provocato l’esondazione del fiume Secchia e il conseguente allagamento di una vasta area a nord-est del capoluogo tra le località di Bastiglia, Sorbara e Sozzigalli. Centinaia le persone sfollate, abitazioni allagate, poli industriali irraggiungibili: dopo un anno e mezzo dal terremoto che ha colpito in particolare la bassa modenese, in provincia è ancora emergenza.

(continua a leggere su Repubblica)