• Mondo
  • sabato 18 Gennaio 2014

Le foto dell’air show in Bahrein

Lo spettacolo di volo acrobatico viene organizzato ogni due anni nell'aeroporto della capitale Manama, dove da tempo ci sono proteste contro il governo represse con la violenza

Giovedì 16 gennaio è iniziata la terza edizione del Bahrain International Airshow, uno spettacolo di volo acrobatico organizzato ogni due anni dall’aeronautica nazionale del Bahrein all’aeroporto di Sakhir (Sakhir Air Base), a sud della capitale Manama. Lo spettacolo, che si tiene da giovedì a sabato e dura in totale cinque ore, prevede la partecipazione di diverse pattuglie acrobatiche e corpi civili e militari dell’aeronautica.

Intanto, in Bahrein, da quasi tre anni proseguono quotidianamente le proteste dei manifestanti che chiedono la liberazione dei prigionieri politici e denunciano la repressione con la forza delle manifestazioni da parte della polizia. In passato le proteste sono state spesso sedate con la violenza, disperdendo con granate assordanti e gas lacrimogeni i manifestanti: proprio a causa di questi precedenti, il ministero della Difesa della Corea del Sud ha da poco bloccato le esportazioni di gas lacrimogeni destinate al Bahrein, ritenendo troppo instabile la situazione politica del paese e facendo riferimento alla morte di alcuni manifestanti per l’uso dei lacrimogeni in modo scorretto. Secondo l’organizzazione per i diritti civili Human Rights Watch, i proiettili di gas lacrimogeno – che spesso sono lanciati direttamente nelle case – hanno provocato in totale la morte di 39 persone, sebbene il governo abbia negato che queste morti siano legate all’uso dei lacrimogeni.

In una delle fotografie dell’Air Show, particolarmente emblematica, alcuni aeroplani eseguono la loro performance di volo acrobatico mentre sullo sfondo si nota una colonna di fumo elevarsi da pile di pneumatici in fiamme, una pratica che i manifestanti adottano per le strade con una certa frequenza.