• Media
  • lunedì 21 Ottobre 2013

Che ne sarà del Festival del Giornalismo

Gli organizzatori hanno spiegato che proveranno la strada del crowdfunding per ottenere i fondi necessari, senza le istituzioni

Lunedì 21 ottobre, gli organizzatori del Festival Internazionale del Giornalismo, Arianna Ciccone e Chris Potter, hanno tenuto un incontro pubblico a Perugia per discutere la loro decisione di annullare l’edizione del prossimo anno del Festival. Durante l’incontro hanno spiegato che negli ultimi anni è sempre stato molto difficile ottenere fondi dalle istituzioni pubbliche per organizzare il Festival del Giornalismo, che si è sempre tenuto a Perugia. Le amministrazioni locali, ha detto Ciccone, sono state sempre molto disponibili, ma in diverse edizioni del Festival non hanno reso semplice il reperimento dei fondi per finanziare l’iniziativa.

Ciccone e Potter hanno annunciato che, se ci sarà, una nuova edizione del Festival del Giornalismo, sarà finanziata attraverso la raccolta di fondi con il meccanismo del crowdfunding, cioè delle piccole donazioni cui possono partecipare grandi e piccoli finanziatori. “Abbiamo avuto tantissime reazioni da parte dei cittadini, che ci chiedevano di non chiudere la manifestazione. Molti hanno detto che sarebbero stati disposti a dare il loro sostegno” ha detto Ciccone, aggiungendo che l’organizzazione del Festival sta parlando “con uno dei maggiori esperti italiani per vedere quale piattaforma utilizzare”. Sarà inoltre rafforzata la presenza degli sponsor privati.

Gli organizzatori del Festival hanno poi detto di non essere più disposti a ricevere finanziamenti da parte delle istituzioni pubbliche, considerati i precedenti. Questo significa che il prossimo Festival del Giornalismo potrebbe essere organizzato in una città diversa da Perugia.