• Mondo
  • domenica 13 Ottobre 2013

Le foto del ciclone Phailin in India

Ha colpito la costa orientale del paese provocando almeno 17 morti: più di un milione di persone sono state evacuate e ci sono parecchi danni

Aggiornamento delle 18 – I funzionari del governo dello stato di Odisha – il più colpito dal passaggio del ciclone tropicale Phailin – hanno detto che i morti sono 17: circa un milione di persone sono state evacuate dalle città più a rischio, che si ritrovano ora completamente allagate. Decine di migliaia di case sono state distrutte e in molte zone non c’è la corrente elettrica. Si teme che nelle zone più isolate, ci possano essere altri morti.

***

Domenica 13 ottobre, alcuni funzionari del governo indiano hanno confermato che almeno otto persone sono morte nello stato di Odisha, nell’India orientale, a causa del passaggio del ciclone tropicale Phailin, che si è abbattuto sulla città costiera di Gopalpur, nel distretto di Ganjam, intorno alle 20.30 di sabato 12 ottobre.

Più di 800mila persone sono state evacuate nei diversi stati che si trovano lungo la costa orientale: i distretti più colpiti sono stati quelli di Ganjam e Khurda. Dopo aver colpito il distretto di Gopalpur il ciclone Phailin si è spostato nello stato di Andhra Pradesh. I danni sono stati molti: centinaia di migliaia di alberi sono stati sradicati dai forti venti, che sono arrivati fino a 220 chilometri orari.

Molte linee della corrente elettrica sono state interrotte, i treni della linea Howrah-Visakhapatnam annullati e i voli dall’aeroporto di Bhubaneswar cancellati. Le autorità locali si erano però preparate da giorni all’arrivo del ciclone e sono riuscite quindi a limitare l’emergenza: già da questa notte i funzionari del National Disaster Rapid Action Force hanno iniziato a liberare le strade principali, per evitare l’accumulo di fango. La situazione rimane al momento sotto controllo, ha assicurato il portavoce del National Disaster Response Force, e molti servizi potrebbero essere riattivati nel pomeriggio di domenica.

Nel momento in cui ha colpito la costa, il ciclone tropicale Phailin ha toccato la sua intensità maggiore, raggiungendo la categoria massima (la quinta) della scala Saffir-Simpson, il sistema di misurazione dell’intensità dei cicloni tropicali. Nelle prossime ore il ciclone dovrebbe spostarsi verso nord, ha spiegato il National Disaster Management Authority, ma la sua intensità dovrebbe continuare a diminuire, anche se le forti piogge continueranno.