• Cultura
  • martedì 17 settembre 2013

La mostra di Fabio Bucciarelli a Torino

10 fotografie di un bravo e premiato fotogiornalista italiano, tra quelle esposte da giovedì alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo

I lavori del fotografo italiano Fabio Bucciarelli saranno in mostra a partire da giovedì 19 settembre nella Project Room della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, a Torino. La mostra personale, che raccoglie immagini da quattro reportage, si intitola Evidence – “prova” – e comprenderà 70 fotografie dall’Iran, dalla Birmania, dalla Libia e dalla Siria.

Bucciarelli è nato nel 1980 ed è un fotoreporter molto apprezzato. Ha seguito le elezioni in Iran del 2009, la fuga dell’etnia Karen in Birmania, il terremoto dell’Aquila, le proteste della cosiddetta “Primavera araba”. Ha ottenuto diversi riconoscimenti, tra cui la Robert Capa Gold Medal, il premio dell’Overseas Press Club of America sponsorizzato da Time e LIFE e il World Press Photo.

(attenzione, alcune immagini forti)

Sul sito di Bucciarelli – che si può seguire su Twitter – sono raccolti diversi suoi reportage e pubblicazioni. L’esposizione è promossa dalla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo e l’Istituto Sociale di Torino: è a ingresso libero e rimarrà allestita fino al 6 ottobre.

In occasione dell’inaugurazione della mostra, giovedì 19 settembre, alle 21, si terrà un incontro con Fabio Bucciarelli, Domenico Quirico (il giornalista della Stampa da poco liberato dopo un lungo sequestro in Siria), padre Vitangelo Denora S.J. (rettore dell’Istituto Sociale), Piero Fassino (sindaco di Torino) e Mario Calabresi (direttore della Stampa).

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.